Cerca nel blog

venerdì 31 luglio 2009

NetBooster-eBay

eBay annuncia la nomina di NetBooster Agency a sostegno del suo team Europeo di affiliazione in Francia, Belgio, Spagna e Italia.  

Parigi - 15 luglio 2009  
 
NetBooster Agency è stata scelta da eBay per supportare il suo team interno nella gestione dei suoi programmi di affiliazione in 4 paesi europei: Francia, Belgio, Spagna e Italia.  
 
Netbooster Agency fornirà una serie di servizi a sostegno del team europeo di affiliazione di eBay, comprese le attività di account management e reclutamento degli editori, analisi dei competiotor, ed amministrazione del programma
. 

Sasha Berson, direttore Internet Marketing per l'Europa, ha dichiarato: "Siamo entusiasti di unire le nostre forze a quelle di NetBooster Agency per le sue strette relazioni con gli affiliati e per l'approccio flessibile alla gestione dei clienti e dei programmi di affiliazione. Insieme costruiremo un programma caratterizzato da un approccio innovativo ed intenso al reclutamento. La partnership con NetBooster rappresenta la continuazione degli investimenti nel marketing di affiliazione per garantire le migliori opportunità di successo sia ai nostri affiliati che ad eBay."

 
Philippe Seignol e Pierre-Calmard Amministratori Delegati di NetBooster Agency Francia: «NetBooster Agency è fortemente orgogliosa di diventare un partner strategico per un player così importante nell'e-commerce come eBay. Ciò dimostra la competitività dell'agenzia e l'eccellenza dei servizi che offriamo ai clienti. Riteniamo che la nostra professionalità abbia convinto eBay a nominare NetBooster Agency dopo una gara che ha coinvolto diversi competitor» 

Luca Alleva, General Manager di NetBooster Agency Italy, aggiunge:

"Non posso che unirmi all'entusiasmo per un' acquisizione di  questo livello e per la sfida che ci attende. Questa assegnazione rappresenta un'ulteriore dimostrazione della nostra capacità di presidiare ad altissimo livello l'intero ventaglio dei canali digitali."

 
NetBooster Agency è stata fondata nel 1998 ed è un'agenzia di consulenza specializzata nel settore Internet. Caratterizzata da un' ampia e qualificata competenza nell'online marketing, NetBooster Agency è in grado di offrire ai propri clienti un'ampia gamma di servizi tra cui: consulenza strategica, marketing sui motori di ricerca, Sem, Seo, attività di generazione di traffico, media planning e buying.

Con 250 dipendenti, NetBooster è presente in Francia, Italia, UK, Spagna, Germania, Finlandia, Filippine, Cina e Brasile.

Per l'anno fiscale 2008 NetBooster Group ha generato un fatturato consolidato di 43.8 milioni di euro, corrispondente ad un 30% di crescita rispetto al 2007. 
 

Contatto NetBooster:  
Luca Alleva  
alleva@netbooster.com 
 
 
 


FederBio: valore dei cibi biologici

FEDERBIO: IL VALORE DEI CIBI BIOLOGICI

 

 

"La scelta di acquistare e nutrirsi di cibi biologici porta con sé una serie di valori che abbracciano più ambiti, dalla salvaguardia ambientale alla tutela della salute" – commenta Paolo Carnemolla, Presidente di FederBio, la Federazione Italiana Agricoltura Biologica e Biodinamica che attraverso le 34 organizzazioni associate raggruppa la quasi totalità della rappresentanza del settore biologico sia a livello nazionale che regionale.

 

"Le recenti notizie sui risultati di ricerche svolte all'estero, ultima quella in Gran Bretagna, e la già da molti rilevata parzialità dei dati sovente diffusi impongono l'obbligo di far chiarezza, a beneficio in primis dei consumatori, sovente frastornati da tante informazioni, spesso in contrasto fra loro. – continua Carnemolla - Il prodotto biologico non vanta di per sé caratteristiche qualitative superiori o nutrizionali migliori rispetto al  tradizionale. Per Agricoltura Biologica s'intende invece un metodo di coltivazione, di allevamento e di produzione di alimenti che ammette solo l'impiego di sostanze naturali, escludendo l'utilizzo di elementi di sintesi chimica, come concimi, diserbanti e insetticidi, e di OGM. Inoltre, il modello di Agricoltura Biologica evita lo sfruttamento eccessivo delle risorse naturali, in particolare del suolo, dell'acqua e dell'aria; in tema di allevamento, si pone poi la massima attenzione al benessere degli animali, che si nutrono di erba e foraggio biologico e non assumono antibiotici, ormoni o altre sostanze che stimolino artificialmente la crescita e la produzione di latte. Inoltre, nelle aziende agricole devono esserci ampi spazi perché gli animali possano muoversi e pascolare liberamente".

 


Archivio di libri gratuiti online






Ciao,

vuoi leggere un libro?

Prova ora!

E' assolutamente gratuito!

Fai clic: Libri Gratuiti


Fanpage, la piattaforma per linformazione dal basso

Fanpage è la nuova piattaforma di nanopublishing realizzata da Ciaopeople che esordisce con la pagina dedicata alle quattro ruote

Fanpage.it28 luglio 2009 – Ciaopeople sfruttando le proprie competenze nei settori del nanopubloshing e del microblogging ha realizzato una nuova iniziativa chiamata Fanpage, uno spazio tematico sviluppato dai suoi appassionati sostenitori, che potranno interagire con il sito proponendo idee o scrivendo dei redazionali di proprio pugno. Il valore aggiunto sarà dato dalla possibilità di condivisione del materiale sui vari social network, come Facebook, Twitter o MySpace, e sui blog, che estenderà l’iniziativa anche ai singoli contatti di ogni fan.

Un modo incisivo per entrare nel mondo del Web 2.0, fatto di partecipazione e condivisione, dove non si è confinati nel ruolo di spettatori passivi e dove le proprie passioni diventano protagoniste. Abbiamo chiesto a Gianluca Cozzolino, CEO di Ciaopeople srl, di illustrare in poche parole il punto di partenza e le finalità di questa nuova sfida: "Fanpage nasce dalla nostra esperienza di nanopublishing sviluppata in questi anni con il nostro magazine. Con questo naming, così caro al mondo del socialnetworking, andiamo a coniugare i nostri due know-how più consolidati: il social network e il nanopublishing. Entro dicembre prevediamo la messa on line di sette fanpage su tematiche verticali di prim'ordine che ci permettano nei mesi a seguire un buon grado di monetizzazione. Le fanpage sono magazine partecipativi, dove l'utente o meglio il fan, diventa il vero protagonista dell'attività, anticipando quel fenomeno, che già sta avven endo sotto i nostri occhi, che consegnerà all'utenza della rete la consapevolezza di essere il primo attore di un processo fatto di partecipazione e condivisione".

La prima Fanpage, rivolta al mondo delle auto e a tutti i fanatici delle quatto ruote, già disponibile online.

Davide Nunziante
press office www.ciaopeople.com
dnunziante [at] ciaopeople.com

VARVEL - NUOVA SERIE RG

Dallo sforzo progettuale per completare la gamma dei prodotti offerti nasce la nuova serie di riduttori epicicloidali a gioco ridotto tipo RG firmata Varvel.

Costruita con carcassa monolitica in acciaio da bonifica su cui è ricavata mediante brocciatura la corona dentata interna, la serie è prevista in 4 grandezze (RG050 - RG070 - RG090 - RG120), ad uno e due stadi di riduzione con rapporti da 1:3 fino a 1:100 e con coppie nominali in uscita da 12 a 220 Nm. La costruzione secondo le norme di progettazione ISO è effettuata con l’ausilio di programmi di analisi strutturale per verifica della deformata e dello stress. La struttura monolitica della carcassa non subisce deformazioni significative sotto effetto della coppia di funzionamento e dei carichi esterni, con positivi risultati sulle superfici di tenuta.

I riduttori epicicloidali serie RG sono costruiti con ingranaggi in acciaio da cementazione sottoposti a trattamento termico di carbocementazione, tempra e rinvenimento; i suoi alberi portasatelliti sono realizzati in acciaio bonificato, mentre le flange entrata ed uscita sono in alluminio trafilato (è possibile anche la versione micro senza flangia uscita).

Flange di adattamento e bussole di entrata permettono l’accoppiamento mediante morsetto elastico a qualsiasi tipo di motore. La lavorazione con linee di produzione CNC dell’ultima generazione e i più moderni processi di calcolo e controllo originano un’elevata affidabilità di funzionamento, le massime coppie disponibili, e una lunga vita operativa.

Adattabilità, notevole precisione (gioco angolare ≤ 8’ per i riduttori ad uno stadio e ≤ 12’ per quelli a due stadi) e silenziosità [< 70 dB(A) fino alla grandezza RG090 e < 75 dB(A) fino alla grandezza RG120] sono i punti di forza del nuovo nato in casa Varvel, l’ultimo di una vasta gamma di prodotti di un’impresa che dimostra, dalla realizzazione del singolo pezzo fino al coordinamento di tutti i suoi settori, come i risultati aziendali sono qualcosa di più della semplice somma delle parti.

Varvel: Tecnologia made in Italy

Dal 1955 Varvel progetta e realizza riduttori e variatori per applicazioni fisse di piccola e media potenza. Partner affidabile nella produzione e vendita di organi di trasmissione grazie a un elevato livello di servizio, offre anche soluzioni personalizzate operando nel rispetto dei valori dell’impresa socialmente responsabile.
Modularità e flessibilità guidano la progettazione dei prodotti Varvel nella realizzazione di kit comuni a tutte le famiglie di riduttori, agevolando così l’attività di distributori e rivenditori che possono configurare in pochi minuti il prodotto richiesto dal singolo cliente.
“Innovare” in Varvel significa stringere nuove sinergie anche al di fuori del panorama italiano: una tensione verso il futuro che ha permesso all’azienda di diventare un’impresa abituata a gestire le sfide internazionali della globalizzazione.

Sito istituzionale: www.varvel.com
Sito tecnico: www.varsize.com

VARVEL spa
Via 2 agosto 1980 No. 9
40056 Crespellano BO – Italy
Tel +39 051 6721 811
Fax +39 051 6721 825
varvel@varvel.com
www.varvel.com

Ufficio Stampa:
SICOMUNICA per VARVEL
Matteo Barboni - 349 6172546
Arianna Biagi - 338 1483557
Tel +39 051 5873998
Fax +39 051 327744
press@sicomunica.com
www.sicomunica.com

RITORNA IL GRAN PALIO DEI VINI PASSITI

*** La notizia in breve – Fissata per l’ultimo fine settimana di novembre, sabato 28 e domenica 29, presso villa Edvige Garagnani di Zola Predosa (BO), la terza edizione del Gran Palio dei Vini Passiti. La migliore produzione di settore, con degustazione libera di tutti i vini partecipanti (l’anno scorso più di 400, circa 540 per quella a venire) a 15 euro a persona, con bicchiere e tasca portabicchiere in omaggio e l’opportunità di assaggiare delizie della tradizione emiliano-romagnola e non solo tra un calice e l’altro. Info su www.muffanobile.it e www.concorsovinipassiti.it ***

Prestigioso concorso per i produttori, rassegna e degustazione indimenticabile per i visitatori. Si presenta così la terza edizione del Gran Palio dei Vini Passiti, questa volta a Zola Predosa

Per tutti gli eno-appassionati che preferiscono una due giorni wine&food in giro per lo stivale al solito weekend bianco, ecco un appuntamento da non perdere. L’ultimo fine settimana di novembre, sabato 28 e domenica 29, andrà infatti in scena il Gran Palio dei Vini Passiti, a Zola Predosa, uno dei 540 Comuni a vocazione vinicola aderenti all’Associazione Nazionale Città del Vino e alla Strada dei Vini e dei Sapori, nonché punto di riferimento per i moltissimi appassionati che ogni anno migrano verso la cittadina emiliana in concomitanza dei tanti eventi eno-gastronomici.


Sarà quindi Zola Predosa ad aggiudicarsi quest’anno la rassegna dedicata ai più nobili tra i vini, e lo farà mettendo a disposizione uno dei suoi elementi architettonici e ambientali più prestigiosi. La Location del Gran Palio 2009 sarà infatti Villa Edvige Garagnani, un edificio borghese della seconda metà del 1700, completamente ristrutturato e immerso in antico giardino: una cornice perfetta per un evento che si preannuncia da assaporare sotto molti punti di vista.


Non una fiera, né una sagra, ma un vero appuntamento di cultura enologica per far conoscere quel vino che in passato era riservato a nobili e ministri del culto. La migliore produzione di settore, con degustazione libera di tutti i vini partecipanti (l’anno scorso più di 400, circa 540 per quella a venire) a 15 euro a persona, con bicchiere e tasca porta bicchiere in omaggio e l’opportunità di assaggiare delizie della tradizione emiliano-romagnola tra un calice e l’altro.

Anche per questa terza edizione si rinnova inoltre la partnership con uno dei produttori della tradizione gastronomica regionale, il caseificio Sant'Angelo S.n.c. di Caretti Dante & C., che sarà presente al Palio per offrire speciali suggestioni del palato tra la pregiata dolcezza dei tanti vini in rassegna e il salato inconfondibile del suo Parmigiano Reggiano DOP.

Per immergere fin dall’ingresso ogni visitatore nel cuore del sapore emiliano, infatti, un omaggio di Parmigiano e di panspeziale, il tipico dolce del Natale bolognese che vede le sue origini durante il periodo della Signoria dei Bentivoglio, Signori della città dotta in epoca rinascimentale, preparato secondo la ricetta originale certificata dalla delegazione di Bologna dell’Accademia Italiana della Cucina.


I Maestri Sommelier dell’Accademia della Muffa Nobile, associazione organizzatrice del Gran Palio, saranno a disposizione del pubblico per suggerire i migliori abbinamenti e illustrare le proprietà organolettiche e gusto olfattive dei pregiati elisir.
Accoglienza emiliana e sapori da tutta Italia, per un concorso che vedrà in gara tutte le tipologie di vini che prevedono nel loro disciplinare l’appassimento anche parziale delle uve che lo compongono, dai vini dolcissimi quali le Malvasie passite di Pantelleria e i noti vin Santi toscani e trentini, fino ai vini secchi ed invecchiati quali gli Amaroni della Valpolicella e i noti Burson della Romagna, gli Icewine austriaci canadesi ed altri ancora.


Per info su come iscriversi al Gran Palio dei Vini Passiti, visitare www.muffanobile.it e www.concorsovinipassiti.it

Ai cultori del buon vino, sommelier, appassionati e neofiti, invece, basterà aspettare l’ultima settimana di novembre.

PER INFO: info@muffanobile.it

Ufficio Stampa
Sicomunica per il Gran Palio dei Vini Passiti 2009
Matteo Barboni/Arianna Biagi
press@sicomunica.com
www.sicomunica.com

SFAVILLANTE BIJOUX EXPO PER UNA NUOVA FRONTIERA DELL’ELEGANZA

*** La notizia in breve – Fissato per il 26, 27 e 28 marzo 2010 Bijoux Expo, l’appuntamento per la compravendita di accessori che vanno dal gioiello lavorato a mano da maestri artigiani, alla bigiotteria di design o etnica proveniente da ogni parte del mondo. La 7° edizione della kermesse si svolgerà all’interno del prestigioso Futurshow Station di Casalecchio di Reno, alle porte di Bologna, e permetterà, al prezzo di un solo biglietto, anche l’accesso gratuito a Bologna Mineral Show, la mostra mercato di mineralogia più importante e frequentata in Italia. Sarà quindi possibile acquistare una pietra tra le tantissime del Bologna Mineral Show e affidarla all’orafo individuato al Bijoux Expo per farsi realizzare un gioiello su misura. www.bijouxexpo.it ***

I diamanti, si sa, sono i migliori amici delle ragazze. Ma non occorre essere Paris Hilton per poter impreziosire il proprio look.
In concomitanza con Bologna Mineral Show, la kermesse di mineralogia più importante e seguita in Italia, con migliaia di visitatori ed espositori da ogni parte del mondo, si accendono i riflettori anche per Bijoux Expo, manifestazione dedicata all’arte dell’ornamento, alla gioielleria e alla bigiotteria, che quest’anno si propone di catturare l’attenzione del pubblico e dei professionisti del settore con importanti novità.


Dal 26 al 28 marzo 2010 a Casalecchio di Reno, nelle immediate adiacenze di Bologna, si aprono le porte del Futurshow Station, uno dei maggiori impianti sportivi indoor polivalenti d'Italia, sede di grandi eventi e di concerti internazionali, e ora nuova location per il doppio appuntamento dedicato agli appassionati di minerali, pietre preziose e gioielli.
Due kermesse separate, la 41° edizione di Bologna Mineral Show e la 7° di Bijoux Expo, in due aree ben distinte ma comunicanti tra loro del Futurshow Station, per permettere ai visitatori, al prezzo di un unico biglietto, di accedere a entrambe le mostre e di passare da una manifestazione all’altra.

“Forti del successo del 40° Bologna Mineral Show – spiega Maurizio Varoli, Patron e organizzatore di Bologna Mineral Show e di Bijoux Expo – che ha registrato un + 40% di visitatori rispetto alla precedente edizione andando inoltre in controtendenza al calo di altre manifestazioni mineralogiche internazionali (e in sede decentrata – ndr), abbiamo deciso di valorizzare e aumentare anche la rosa di offerte di Bijoux Expo per creare un evento unico, appuntamento di riferimento per collezionisti e appassionati di minerali da un lato e fornita mostra mercato di gioielli e monili dall’altro”.


“Un evento – prosegue Varoli, l’imprenditore che ha saputo trasformare, in pochi anni, semplici hobby in manifestazioni leader in Italia – che permetterà al pubblico di visitare due mostre mercato al prezzo di una, con la possibilità di passare da un salone all’altro e di scegliere una pietra tra le tantissime esposte al Bologna Mineral Show, farla certificare dall’Istituto Gemmologico Italiano, e affidarla all’orafo specializzato individuato al Bijoux Expo per un gioiello su misura, unico al mondo”.


“L’obiettivo – spiega Patron Varoli - è di far crescere ulteriormente la manifestazione, sia per quanto riguarda l’offerta espositiva, sia per il coinvolgimento delle istituzioni e delle realtà del territorio, mantenendo inoltre il nostro impegno nel sociale con AVIS, Associazione Volontari Italiani Sangue, partner dell’iniziativa. E’ per questo che da quest’anno, in coincidenza con il cambio di sede e la presentazione della manifestazione ai media, possiamo contare anche su importanti partnership e patrocini con enti e associazioni, oltre che sulla partecipazione di nuovi espositori, dando sempre maggiore spazio all’artigianato orafo di qualità e non solo alla bigiotteria di pregio”.


La 7° edizione di Bijoux Expo, quindi, diventa una nuova frontiera del lusso che combina la vastità della scelta a prezzi che fugano ogni esitazione, per un evento che appassionerà adulti e ragazzi in un viaggio scientifico alla scoperta delle meraviglie del sottosuolo da una parte e dell’arte dell’ornamento dall’altra. Per info: www.bijouxexpo.com

Per info su Bijoux Expo e Bologna mineral Show:
Bologna Mineral Service srl
Via Nasica, 69 - 40055 Castenaso (BO)
Tel. / Fax +39 051 6148006
info@bolognamineralshow.com

Ufficio Stampa
 Sicomunica per Bijoux Expo
Matteo Barboni - +39 349 61 72 546
Arianna Biagi - +39 338 14 83 557

Tel. +39 051 58 73 998
press@sicomunica.com
www.sicomunica.com

BOLOGNA MINERAL SHOW RADDOPPIA PER L'EDIZIONE 2010

///La notizia in breve – Torna, dal 26 al 28 marzo 2010, Bologna Mineral Show, la più importante mostra mercato mineralogica d’Italia, forte di un + 40% di visitatori nella precedente edizione. In un’area separata ma comunicante con la kermesse, si svolgerà anche la settima edizione di Bijoux Expo, salone dedicato a gioielleria, bigiotteria e artigianato orafo italiano, a cui sarà possibile accedere con un unico biglietto, visitando così due manifestazioni al prezzo di una. www.bolognamineralshow.it///

Conti alla mano, l’Organizzazione di Bologna Mineral Show, la mostra mercato di mineralogia e paleontologia più conosciuta e frequentata d’Italia non può che essere soddisfatta. In controtendenza con il panorama internazionale, infatti, la manifestazione ha chiuso con un +40% di ospiti, riconfermandosi l’appuntamento numero uno a livello nazionale per appassionati e collezionisti di minerali, gemme, fossili, insetti, conchiglie.

Per l’edizione 2010, dal 26 al 28 marzo, Bologna Mineral Show non si accontenta, ma raddoppia, regalando due esposizioni in contemporanea in una nuova, prestigiosa location. All’interno di Futurshow Station, uno dei maggiori impianti sportivi indoor polivalenti d'Italia, situato a Casalecchio di Reno, alle porte di Bologna, apriranno infatti i battenti congiuntamente la 41a edizione di Bologna Mineral Show e la 7a di Bijoux Expo, il salone dedicato alla gioielleria e al luccicante mondo della bigiotteria. Due manifestazioni ben distinte per un doppio risultato, di pubblico ed espositori, in un contesto territoriale logisticamente privilegiato, grazie a una ricca offerta di proposte per l’accoglienza, lo shopping, la cultura e la buona tavola.

“Forti del successo del 40° Bologna Mineral Show – spiega Maurizio Varoli, Patron e organizzatore sia di Bologna Mineral Show che di Bijoux Expo – abbiamo deciso di valorizzare e aumentare anche la rosa di offerte di Bijoux Expo per creare un evento unico, appuntamento di riferimento per collezionisti e appassionati di minerali da un lato e fornita mostra mercato di gioielli e monili dall’altro”.


“Un evento – prosegue Varoli, l’imprenditore che ha saputo trasformare, in pochi anni, semplici hobby in manifestazioni leader in Italia – che permetterà al pubblico di visitare due mostre mercato al prezzo di una, con la possibilità di passare da un salone all’altro e di scegliere una pietra tra le tantissime esposte al Bologna Mineral Show, farla certificare dall’Istituto Gemmologico Italiano nello stand dedicato, e affidarla all’orafo specializzato individuato al Bijoux Expo per un gioiello su misura, unico al mondo”.


Due, inoltre, gli appuntamenti scientifici di pregio: la mostra tematica sui minerali del marmo di Carrara e l’esposizione organizzata dall’Associazione Geografica La Venta sulla Cueva de los Cristales, la grotta con i cristalli di selenite più grandi al mondo scoperta nella regione messicana del Chihuahua e che forse a breve sarà risommersa dalle acque per preservarne l’inestimabile contenuto.

Partner della manifestazione, AVIS Associazione Volontari Italiani Sangue, che anche per questa edizione coinvolgerà grandi e piccini con la “Ruota della Fortuna” e altri momenti ludici per la raccolta fondi destinata all’associazione. Due concorsi a carattere nazionale, quello fotografico FIAF e quello artistico su minerali e fossili faranno da cornice a una esposizione che promette di crescere sempre più a livello internazionale.

Per info su Bijoux Expo e Bologna Mineral Show:
Bologna Mineral Service srl
Via Nasica, 69 - 40055 Castenaso (BO)
Tel. / Fax +39 051 6148006
info@bolognamineralshow.com
www.bolognamineralshow.it

Ufficio stampa
Sicomunica per Bologna Mineral Show
Matteo Barboni – 3496172546
Arianna Biagi – 3381483557
Tel. +39 051 5873998
press@sicomunica.com

Estate 09: gli italiani restano in Italia!


Analizzando le prenotazioni effettuate su TUI.it per la stagione 2009, risulta che il 62% degli italiani preferiscono trascorrere le imminenti ferie estive nel Bel Paese.

Al bando le mete esotiche, sia per il virus dilagande dell'influenza A, sia per questioni di budget a disposizione, per molti di gran lunga ridotto rispetto alle estati passate. Largo spazio, invece, alle vacanze in Italia: Sardegna, Puglia, Calabria, Ischia, Pantelleria e Lampedusa si aggiudicano i primi posti, dopo anni in cui gli italiani optavano per mete oltreoceano. Le spiagge italiane registrano quest’anno un più 30% a fronte di una diminuzione di traffico per le isole caraibiche: Cuba, Repubblica Dominicana e Messico, dove gli italiani quest'anno sono davvero pochi.

Al contrario, restano invariate le destinazioni non toccate dalla moda nel Mediterraneo: le isole di Rodi e di Creta per le famiglie, Ibiza e Formentera per i più giovani ed anche l’instancabile Mar Rosso, meta prediletta durante tutto l’anno per i suoi prezzi competitivi ed anche per la completezza dei servizi offerti.

Muta anche il momento della prenotazione, sempre più lastminute, a cuasa della molta incertezza e della necessità di trovare prezzi scontati. Decisamente importante risulta essere anche l’attenzione al prezzo finale, con conseguente riduzione della spesa media, circa del 20% rispetto all’estate 2008. Il prezzo è quindi uno dei fattori fondamentali che gli italiani tengono più in considerazione al momento della prenotazione.

Quello che è certo è che, a livello nazionale, aumentano di tre punti in percentuale, salendo quindi al 43%, gli italiani che preferiscono affidarsi alla rete per prenotare.



TUI.it - l’agenzia di viaggi on line, appartenente al gruppo TUI Travel PLC, leader mondiale nel settore travel. Scopri le offerte di TUI di voli, hotel, pacchetti vacanza e vacanze all’asta! Resta aggiornato sulle novità di TUI e sui migliori suggerimenti di viaggio leggendo il blog di TUI.

Tradeplus punta sulla cultura enogastronomica

Tutto pronto per il Maisazi Night, l'evento enogastronomico in programma il 3 Ottobre 2009 a Montebello Vicentino organizzato da Tradeplus Srl e Maisazi.com.

La Tradeplus srl, azienda operante nel settore e-commerce, annuncia la definizione ufficiale del programma del Maisazi Night, manifestazione enogastronomica che si terrà il 3 Ottobre 2009 a Montebello Vicentino, in provincia di Vicenza, presso l'azienda vitivinicola Dal Maso Vini.

L'evento - organizzato in collaborazione con lo staff di Maisazi.com - è un'occasione per fare cultura enogastronomica, con tavole rotonde, degustazioni, piccole competizioni durante le quali gli allievi della scuola di cucina Maisazi.com prepareranno alcuni piatti che tutti i partecipanti potranno assaggiare - decretandone il vincitore, sensibilizzazioni sul tema del riciclo in cucina e molto altro ancora. Un'occasione da non perdere, per dare gusto alla tua notte.

Per maggiori informazioni su orari e programma della manifestazione cliccate qui

Pietro Dommarco
Marketing e Comunicazione Tradeplus S.r.l.
Via Carlo Tenca, 7 | 20124 Milano
Tel (+39) 02.37011995 | Fax (+39) 02.37059087
Cell. (+39) 328.9233896
E-mail: pietro@visualdream.it
Site: http://www.tradeplus.it

giovedì 30 luglio 2009

Bioearth: i prodotti naturali finiscono su Youtube

Il noto marchio emiliano apre il suo nuovo canale Youtube, per sensibilizzare le persone sui prodotti naturali, i loro impieghi, la loro importanza.

Bioearth, dopo la recente apertura del sito ufficiale, del blog e del gruppo su Facebook, apre ora a Youtube, creando un proprio canale, dove mostrare video inerenti ai prodotti naturali, in particolare cosmetici, integratori e succhi d’aloe.

Attraverso questi video sarà possibile raggiungere tutte le persone interessante all’argomento, diffondendo un messaggio di amore per il proprio corpo e per la natura.
Il canale ufficiale su Youtube si chiama Benessere Naturale.
Maggiori notizie si possono trovare sul blog Bioearth dedicato ai prodotti naturali.

Dott.ssa Chiara Bardini – Responsabile Comunicazione Bioearth

Bioearth International s.r.l.
Strada Prinzera, 55
43045 Fornovo di Taro (PR)
Tel. +39 0525 3699 - Fax. +39 0525 3799

Everywine.biz promuove lo champagne Ruinart

L’enoteca online Everywine.biz dedica il mese di agosto alla promozione del vino Ruinart.

Dal 27 luglio fino al 28 agosto l’e-commerce di vini offrirà la possibilità di degustare lo champagne Ruinart ad un prezzo inferiore rispetto al listino originale.
Sarà infatti applicato il 5% di sconto su tutti gli champagne della Maison francese, simbolo di eccellenza nel suo campo.
E’ possibile trovare maggiori informazioni sui singoli prodotti ed acquistare i vini in offerta consultando la pagina ufficiale dello Champagne Ruinart.
Altre informazioni generali sulle condizioni di vendita sono disponibili sul sito dell’enoteca Everywine.biz.

Chiara Bardini – Responsabile Comunicazione Everywine.biz

Everywine.biz
C.da Cetti, 36/D - Francavilla al Mare 66023 Chieti – Italy
Tel: 085 815853
customer@everywine.biz www.everywine.biz

Intervista Claudio Smiraglia, sull'esperimento di protezione attiva del ghiacciaio Dosdè

Con la nuova posa di tessuto geotessile sul Ghiacciao del Dosdè si è aperto il terzo anno di collaborazione tra l'Università degli Studi di Milano e Levissima. E' l'occasione per farci raccontare dal professor Smiraglia, responsabile del progetto, lo stato di salute del ghiacciaio e la storia di una "preziosa collaborazione" dal principio.


La collaborazione fra l'Università degli Studi di Milano e Levissima è nata da un'idea comune, che è quella dell'acqua. Il nostro gruppo di ricerca si occupa di acqua allo stato solido, cioè di ghiacciai, attraverso lo studio delle loro caratteristiche e delle loro variazioni, mentre Levissima è una top brand dell'acqua. A noi era stato chiesto di trovare un settore glaciale su cui fare delle ricerche che portassero un contributo a quello che è uno dei grandi temi dominanti della ricerca ambientale, cioè il ritiro e il collasso dei ghiacciai alpini e di indagare le motivazioni di questo fenomeno: abbiamo scelto un ghiacciaio, su cui il nostro gruppo di Milano stava lavorando già da molti anni, il Ghiacciaio di Dosdè Orientale, nel Gruppo Piazzi Dosdè, gruppo che poi è interessato anche direttamente dalle sorgenti Levissima. Questo ha portato ad una collaborazione che ha dato degli ottimi risultati sia a livello scientifico che divulgativo.

Abbiamo verificato che il ghiacciaio, come gran parte dei ghiacciai alpini, sta vivendo una fase di crisi intensa, e questo poi ci ha spinto a fare un altro esperimento che definirei innovativo - anche se era stato già fatto in altri stati, come l'Austria e la Svizzera, ma non con finalità scientifiche - per vedere se esistono tecniche e metodologie per ridurre questa crisi: abbiamo steso sul Dosdè un telo fatto in un tessuto particolare, di circa 150 mq, per provare a ridurre l'ablazione (la fusione del ghiaccio). Questo esperimento si è concluso – almeno in parte – lo scorso ottobre e ci ha dimostrato che queste tecniche possono veramente ridurre la fusione glaciale anche del 60-70%. I risultati scientifici sono interessanti e sono stati pubblicati su riviste italiane ed internazionali. Stiamo facendo un grosso sforzo di divulgazione di questi dati ai mass-media, sia sulla televisione che sui giornali. Questa prima parte della collaborazione fra noi e il gruppo Levissima è stata molto soddisfacente".


Link all'intervista 

Piedigrotta - La festa di Napoli

 

 

     Sabato 5 settembre, con la sfilata dei carri allegorici si rinnoverà la festa di Piedigrotta, un viaggio a ritroso nel tempo. Sospesa nel 1995 e ripresa nel 2007 la kermesse durerà dieci giorni dal 3 al 13 settembre con musica, luminarie, fede, folklore, arte, concorso dei bambini con vestitini di carta coinvolgendo duemila volontari; 250 artigiani stanno lavorando da giorni alla creazione dei dieci carri che rappresenteranno le Municipalità cittadine, coordinati per la parte artistica dal maestro Enzo Avitabile; 1000 persone saranno coinvolte nell'animazione dei carri tra figuranti, artisti, musicisti; 300 impegnate nella distribuzione di materiale informativo; 100 artisti protagonisti dei vari spettacoli; 20 artigiani per i fuochi pirotecnici che illumineranno il lungomare di Via Caracciolo e 44 persone per l'allestimento della mostra sul Futurismo. Momento clou venerdì 11 in Piazza Plebiscito con un concerto di Elton John in una data che vuole ricordare l'attentato alle Torri Gemelle di New York.   

      La Piedigrotta rientra nel calendario dei "6 Viaggi" della Regione Campania ed è stata presentata alla stampa dal governatore Antonio Bassolino, dal sindaco Rosa Russo Iervolino, dall'assessore regionale alla cultura, Riccardo Marone, dal presidente dell'Ente Provinciale del Turismo Dario Scalabrini che si augurano di portare in città migliaia di turisti italiani e stranieri. Costo della manifestazione intorno ai duemila euro.

     Tornano in auge anche le audizioni di voci nuove con i cantanti che dovranno esibirsi dal vivo accompagnati da un pianista o da un chitarrista. Significativa la partecipazione dei maggiori poeti napoletani alla Festa di Piedigrotta nelle passate edizioni. "Vera e propria miniera la sezione Lucchesi Palli, aggregata alla Biblioteca Nazionale di Napoli contenente – dichiara il direttore Mauro Giancaspro - tra le sue collezioni di musica e teatro una ricchissima raccolta di canzoni napoletane scritte per la Piedigrotta; raccolta arricchita nel tempo con acquisizioni importanti, ultime delle quali gli archivi di Raffaele Viviani e di E.A. Mario. Un percorso storico, quello che la Lucchesi Palli consente, snodato nell'arco di quasi un secolo, dalla Piedigrotta dell'editore Santojanni del 1886, alla più moderna di E.A.Mario, del 1960".

       Una rivista dei primi anni del' 900, La maschera di Piedigrotta, oltre a pubblicare spartiti e versi delle composizioni di Bovio-Nardella, Di Giacomo-Borg, Macchia-Capua, De Curtis-Napoletano, scriveva "La verità è che neanche noi abbiamo saputo o voluto resistere energicamente all'uragano canoro che si abbatte sulla nostra città dalla metà di agosto alla metà di settembre e che è designato con un nome che è un simbolo: Piedigrotta.

    Le selezioni per le audizioni 2009 si terranno nei giorni 6 e 7 agosto presso il Teatro Sannazaro, dalle quali uscirà una rosa di cantanti che si esibirà alla Rotonda Diaz. Nomi eccellenti ed emergenti hanno assicurato la loro adesione, da Luca Sepe, Frank Tellina band, Bruno Cuomo (vincitore di "Operazione trionfo"), programma tv, Franco Calabrese (autore "Ho scritto t'amo sulla sabbia") e Cosmo Parlato.

   Questa edizione vuole rendere omaggio, inoltre, con una mostra a Palazzo Reale e, uno spettacolo "Piedigrotta futurista" alla rivoluzione del Futurismo, movimento che a Napoli mosse i suoi primi passi sul "rumorismo" e vide impegnati poeti, scrittori, musicisti, illustratori. La mostra curata da Achille Bonito Oliva, lo spettacolo di Cangiullo sarà rielaborato da Gianfranco Gallo. Infine tornerà, come gli anni scorsi, il musical "Festa di Piedigrotta", versi, prosa e musica di Raffaele Viviani, interprete e regista Nello Mascia con le musiche di Eugenio Bennato.

    Una finestra internazionale, invece sarà la presenza di John Turturro, impegnato con le riprese del suo film "Neapolitan Songs".

    La festa ha origini antichissime. Dove oggi si trova il Santuario di Santa Maria di Piedigrotta, luogo eletto per i festeggiamenti, sorgeva un tempio dedicato a Priapo che era festeggiato nel mese di settembre. Con l'avvento del cristianesimo, il tempio passò alla Vergine, ma i napoletani non si scomposero e continuarono a festeggiare la ricorrenza con musica e fuochi.

 

 

 

McAfee, Inc. estende ulteriormente il programma Security Innovation con nuove soluzioni

McAfee, Inc. estende ulteriormente il programma Security Innovation, aggiungendo nuove soluzioni compatibili con McAfee

Il McAfee SIA Program ora comprende più di 65 partner

SANTA CLARA, California – 22 luglio 2009 - McAfee, Inc (NYSE:MFE) ha annunciato oggi di l’ingresso di 11 nuovi partner statunitensi ed europei nel proprio programma McAfeeÒ Security Innovation Alliance™ (SIA). Tale programma di partnership tecnologica intende accelerare lo sviluppo di prodotti di sicurezza interoperabili e semplificare l’integrazione di tali prodotti all’interno degli ambienti (più o meno) complessi dei clienti.

“Nel 2007, McAfee ha aperto l’architettura della propria tecnologia, consentendo l’integrazione con la piattaforma McAfee ePolicy Orchestrator, il servizio Vulnerability Management Service e le soluzioni Endpoint Encryption,” ha dichiarato Ed Barry, senior director, McAfee Security Innovation Alliance. “Oggi, il programma include oltre 65 partner che stanno collaborando con noi al fine di massimizzare il valore degli investimenti che i clienti hanno effettuato, per ridurre le tempistiche di risoluzione dei problemi e anche per abbassare i costi operativi. È una crescita che ci rende orgogliosi e prevediamo altri successi futuri per questo programma.”

I partner SIA hanno ampliato il portfolio McAfee con innovativi casi di utilizzo in varie aree, tra cui sicurezza delle applicazioni e del database, autenticazione, gestione degli eventi di security e dei log, minacce e sicurezza forense, power management, sicurezza wireless e backup dei dati. McAfee collabora con i partner SIA per sviluppare sicurezza e soluzioni per la conformità più complete mantenendo un’architettura aperta, rendendo disponibile un kit per lo sviluppo del software (software development kit - SDK), e testando la compatibilità delle integrazioni.

McAfee ha promosso allo status di Technology Partner sei di questi partner, tra cui AirPatrol, Guidance Software, HID Global, Skybox Security, UPEK Inc. e Voltage Security. Le nuove soluzioni presentate da questi partner sono anche state segnalate come “McAfee Compatible”. Inoltre, nove nuovi partner Associate hanno fatto il loro ingresso in SIA e sono al lavoro con McAfee per completare il processo d’integrazione: Insightix, Intrinsic, MANDIANT, Netcordia, NetWitness, Precise Biometrics, SignaCert, Toshiba America Information Systems e Tufin.

Infine, sono entrati nella partnership Sales Teaming Program, è aperta unicamente su invito: AirPatrol, Absolute Software, Prevari, Triumfant e Voltage Security. I partner che partecipano al Sales Teaming Program dispongono di soluzioni complementari al portafoglio McAfee, e consentono alla forza vendita dell’azienda di offrire ai clienti enterprise soluzioni di sicurezza più complete.

Il programma McAfee Security Innovation Alliance accelera lo sviluppo di prodotti di sicurezza interoperabili e semplifica l’integrazione di tali prodotti negli ambienti complessi dei clienti. Supportati da tale programma, i partner integrano i loro prodotti con il software McAfee ePolicy OrchestratorÒ, l’avanzata piattaforma di gestione di sicurezza e conformità di McAfee, e con altri prodotti McAfee, come il software McAfee Endpoint Encryption e McAfee Vulnerability Management Service.

Maggiori informazioni sul programma SIA sono disponibili all’indirizzo:www.mcafee.com/sia.

A proposito di McAfee, Inc.

Con sede principale a Santa Clara, California, McAfee Inc., è la principale azienda focalizzata sulle tecnologie di sicurezza. McAfee è costantemente impegnata nella lotta contro le più pericolose minacce alla sicurezza. L’azienda offre prodotti e servizi di sicurezza riconosciuti e proattivi che proteggono sistemi e reti in tutto il mondo, consentendo agli utenti di navigare ed effettuare acquisti sul web in modo sicuro. Grazie a un riconosciuto team di ricerca, McAfee crea soluzioni innovative che proteggono gli utenti consumer, aziende, pubblica amministrazione e service provider consentendo loro di essere conformi alle normative, proteggere i dati, evitare interruzioni delle attività, identificare le vulnerabilità e monitorare e migliorare costantemente la loro sicurezza.

Ulteriori informazioni sono disponibili su Internet all’indirizzo: www.mcafee.com.

Per Informazioni:

Ufficio Stampa

McAfee, Inc.

Tel: 02/55.41.71

Fax: 02/55.41.79.00

Tania Acerbi, Silvia Bassi, Silvia Asperges

Prima Pagina Comunicazione

Tel: 02/76.11.83.01

Fax: 02/76.11.83.04

e-mail: tania@primapagina.it; silviab@primapagina.it

silvia@primapagina.it

Crisi? Allora viaggia!

Mete turistiche dell'estate 2009: lista delle località "alternative", mete preferite dagli studenti, nuove località artistiche e culturali.


Si parte di più, per meno tempo e fuori stagione; l’estate italiana 2009, così come le stagioni che l’hanno preceduta, non poteva che essere all’insegna del risparmio. Un risparmio che non blocca ma incentiva la scoperta e ri-scoperta di valide alternative, non solo economiche.
Secondo il sondaggio della Swg commissionato dalla Confesercenti, i vacanzieri italiani, l’11% in più dello scorso anno, adottano numerosi espedienti per abbassare la spesa senza rinunciare a partire. Giugno e Settembre tornano ad essere i mesi prediletti, e il viaggio estivo si accorcia di qualche giorno. Non più cenette romantiche in ristoranti esotici ma il 26% dei connazionali preferisce cucinare da sé. Gli spostamenti in auto sono i primi della lista, scelti dal 65%, e se il 18% è ancora affezionato alle comodità, un crescente 24% ne fa volentieri a meno.

Per i tre milioni e mezzo (il 7%) che si conferma avventuroso, il Lonely Planet’s Best In Travel 2009 stila una lista delle 10 migliori mete per l’estate 2009. Ultimo in classifica lo Yunnan, regione sud-occidentale della Cina; seguono le Isole Svalbard, freddo, ghiaccio, neve e solitudine a pochi passi dal polo. Un ex aequo all’ottavo posto tra e le due isole dell’arcipelago caraibico colombiano San Andres (viva e modaiola) e Providencia (per chi cerca l’intimità). Risalendo la classifica troviamo Big Island, la grande isola delle Hawaii; Nam Ha (Laos), un’assenza totale di turismo organizzato, camminate nella giungla e villaggi lontani dal progresso tecnologico; la Francia meno conosciuta di Linguadoca e al quarto posto Ko Tao, perla della Thailandia, nuovo Eden d’immersioni. Sul gradino più basso del podio Chiloé, nuova riserva ecologica del Cile; e se l’argento va all’arte e alla cultura dei Paesi Baschi, il vincitore è la Bay of Fires tasmanese, “sabbia bianca e leggera come borotalco, mare blu, cielo terso e nessuno con cui dover dividere il paradiso.Questa baia era il tesoro segreto dei pirati, se vuoi vederla al naturale devi andarci ora, tra un anno sarà la spiaggia di tutti”.



Video sorveglianza di rete in alta definizione con QNAP

Nuova versione del software di gestione con supporto alla compressione video H.264 e con rinnovate funzionalità per la ricerca dei video di sorveglianza

QNAP Security, leader mondiale nella produzione e commercializzazione di prodotti per l’archiviazione (NAS) e la video sorveglianza (NVR) di rete annuncia oggi la disponibilità del nuovo firmware 3.0 per l’intera linea di soluzioni per la video sorveglianza di rete NVR-104 / VioStor-101 / 201 / 5012 / 5020. Il nuovo firmware introduce ricche ed avanzate funzionalità come il supporto alla compressione video H.264 ed una migliorata gestione e ricerca dei video di sorveglianza grazie allo storico eventi ed alla timeline, oltre a migliorate funzionalità per il monitoraggio

“H.264 è il nuovo standard per la compressione video, conosciuto anche come MPEG-4 Part 10. Sempre più telecamere IP supportano lo standard H.264, in modo da garantire un’alta qualità dei video, superiore rispetto al tradizionale standard MPEG-4, riducendo drasticamente la dimensione dei file. Ciò significa che i video H.264 occupano meno spazio e sfruttano al meglio le capacità di archiviazione dei dispositivi NVR.” Afferma Andrew Yu, Product Manager di QNAP

“Siamo lieti di essere una delle prime aziende leader del settore a supportare la compressione video H.264, sfruttando al meglio le telecamere IP di nuova generazione per garantire ai nostri utenti un’alta qualità video e file di dimensioni inferiori.

Con il nuovo firmware, QNAP ha inoltre migliorato le performance del motore di ricerca interno dei video di sorveglianza. Gli utenti possono adesso ricercare le registrazioni in modo più semplice ed intuitivo, scorrendo semplicemente la time line o ricercando eventi prestabiliti. La funzionalità di ricerca video timeline, permette agli utenti di distinguere e varie registrazioni in base ad un periodo di tempo prestabilito.

Il nuovo firmware introduce importanti migliorie anche per quanto riguarda invece il monitoraggio e la registrazione dei video: durante il monitoraggio di una telecamera, gli utenti potranno passare da una telecamera all’altra selezionandola semplicemente dal menu a discesa presente nell’interfaccia a video. Ciò si traduce in un notevole risparmio di tempo (e di denaro!), rispetto alle tradizionali soluzioni in cui era necessario inserire manualmente l’indirizzo IP di ogni telecamera.

Il nuovo firmware per sistemi NVR introduce anche importanti funzionalità sul lato sicurezza e controllo degli accessi. I diritti di accesso per il monitoraggio e la riproduzione audio / video, il controllo PTZ “Pan-Tilt Zoom” (movimento in orizzontale, verticale e controllo della focale dell'obiettivo della videocamera), possono essere configurati individualmente o in base a determinate classi di utenti.

L’interfaccia di gestione è stata ottimizzata anche per gli amministratori di sistema, che possono così visualizzare dettagliate informazioni sullo stato delle registrazioni, frame rate, bit-rate ecc...

Il nuovo firmware introduce inoltre il supporto alla compressione video M-JPEG, MPEG-4 e H.264 e offre il pieno supporto per svariati modelli di telecamere IP prodotte da AXIS, ACTi, Arecont, Canon, D-Link, EDiMAX, ELMO, EtroVision, GANZ, iPUX, IQeye, LevelOne, MOBOTIX, Panasonic BB/ BL/ i-Pro, SANYO, SONY, TOSHIBA, TRENDnet, VIVOTEK, Y-CAM ecc...

Il nuovo firmware 3.0 per sistemi NVR è scaricabile al seguente link:

http://www.qnapsecurity.com/download.asp.

Chi è QNAP Security

QNAP Securty è uno dei principali produttori mondiali di soluzoni professionali per la video sorveglianza, che integrano avanzate tecnologia per la video sorveglianza e per l’archiviazione di rete. Grazie alla pluriennale esperienza nel sistema operativo Linux e nella tecnologia per la codifica e decodifica video, QNAP Security ha sviluppato con successo soluzioni di video sorveglianza NVR Linux-embedded comprensive di funzionalità di monitoraggio, registrazione e riproduzione. La piattaforma Linux Embedded di QNAP Security permette di avere a disposizione un sistema stabile e con minor problemi di attacchi di virus informatici rispetto alle soluzioni di monitoraggio basate su piattaforma Windows. Per maggiori informazioni potete visitare il sito http://www.qnapsecurity.com/

Contatti

Per maggiori informazioni potete visitare il sito http://www.qnapsecurity.com/ o contattare l’ufficio stampa CyberMedia Marketing scrivendo a lb@cybermediapr.it. Per sapere come diventare distributori di QNAP potete scrivere a qnap_enews@qnap.com

CyberMedia Marketing
CyberMedia Communications Inc.
Taiwan Global Partner
PR Marketing & Sales Support
Italy Office

Wurzerweg 3A-8
I-39055 St.Jakob Leifers - Laives(BZ)
Tel/Fax: 0039 347 5319934
Mr. Luca Benedetti
e-mail: lb@cybermediapr.it

EMMI GUARDA AL FUTURO CON LA RETE ENTEPRISE H3C

EMMI GUARDA AL FUTURO CON LA RETE ENTEPRISE H3C

Un progetto di transizione durato due anni per supportare la telefonia IP

 

 

Milano, 30 luglio 2009 – 3Com Corporation (Nasdaq: COMS) annuncia che Emmi, azienda svizzera leader sul mercato internazionale nella lavorazione del latte, ha implementato un’infrastruttura di rete enterprise H3C ultra moderna, al fine di passare dalla telefonia tradizionale a quella IP e prepararsi a eventuali sviluppi tecnologici futuri.

 

Il progetto, sviluppato nel corso degli ultimi due anni in collaborazione con Swisscom – la maggiore compagnia telefonica svizzera – consente ad Emmi di gestire in modo semplice la telefonia IP e soddisfa la necessità di incrementare la larghezza di banda per supportare meglio il traffico dei dati.  Inoltre, l’infrastruttura di rete convergente riduce significativamente i costi operativi, senza compromettere le performance e rispettando l’ambiente con un risparmio di energia pari al 70%.

Emmi ha installato gli switch enterprise modulari H3C S7500E nel core della rete, gli switch H3C S5500 nelle postazioni intermedie e gli switch H3C S5100 Gbps POE alla periferia della rete.

 

"Aumentare l’efficienza energetica della rete aziendale è per noi una priorità," afferma Urs Mueller, IT Director di Emmi. "La soluzione H3C ci garantisce un eccellente rapporto prezzo-prestazione, consentendoci di impegnarci in azioni di corporate social responsibility."

 

"Grazie all’adozione dei componenti H3C, Emmi ora è dotata di un’infrastruttura sostenibile, all’avanguardia e longeva per la sua strategia di telefonia IP," aggiunge Martin Zihlmann, Head of Solution Sales di Swisscom.

 

Anton Kiwic, Country Manager 3Com Svizzera commenta: "Emmi si aggiunge all’elenco di clienti enterprise di fama internazionale che hanno deciso di passare alla tecnologia H3C per espandere le loro infrastrutture di rete. 3Com offre non solo prezzi competitivi rispetto al mercato, ma anche alta qualità e innovazione."

 

#  #  #

 

Informazioni su Emmi

Emmi è una delle più grandi aziende europee per la lavorazione del latte e la produzione di formaggio e, grazie all’acquisizione di Roth Käse USA Ltd in Wisconsin, il suo mercato internazionale principale è ora quello statunitense. I clienti di Emmi appartengono al settore retail o dell’industria alimentare. In Svizzera, Germania, Austria, Belgio, Inghilterra, Spagna e Italia, Emmi è nota per prodotti come formaggio svizzero, Emmi Caffè Latte, yogurt e muesli. Per la prima metà del 2008 Emmi ha riportato un fatturato netto di 1,3 miliardi di franchi svizzeri e conta 3,351 dipendenti in tutto il mondo.

 

 

Informazioni su 3Com Corporation

3Com Corporation (NASDAQ:COMS) è una società leader a livello mondiale nella fornitura di soluzioni di networking per reti voce e dati sicure e convergenti per aziende di tutte le dimensioni. 3Com offre una vasta gamma di prodotti innovativi, supportati da un eccezionale servizio di vendita, assistenza e supporto che si distingue apportando valore aggiunto ai propri clienti. Grazie alla divisione TippingPoint, 3Com è annoverata come società leader nella fornitura di sistemi network-based di prevenzione delle intrusioni, in grado di garantire una protezione completa per le applicazioni, l’infrastruttura e le prestazioni.

3Com è proprietaria di H3C Technologies Co., Limited (H3C), fornitore di prodotti per l’infrastruttura di rete con sede in Cina. H3C sviluppa e produce soluzioni innovative ed è ben radicata in uno dei mercati più dinamici del mondo.

Per ulteriori informazioni, visitare il sito Web all’indirizzo www.3com.it o la sezione Ufficio Stampa www.3com.it/pressbox.

 

FONDI F.A.S. E PARTITO DEL SUD DIBATTITO ATTUALE.

 

FONDI F.A.S. E "PARTITO DEL SUD"


di: Mariano Di Trolio


Con lo strappo di Lombardo e Miccichè torna di attualità anche la questione dei Fondi F.A.S.


Il mancato sostegno dei parlamentari del Movimento per le Autonomie – che in occasione del voto di fiducia sul maxiemendamento al Dl Anti-crisi hanno deciso di abbandonare l'Aula – e la 'minaccia' di dar vita ad un "Partito del Sud" ("Forza Sud", "Lega Sud" sono soltanto alcune delle sigle circolate) ha prepotentemente rimesso al centro del dibattito il Mezzogiorno. In questo primo anno di Legislatura il Sud non ha trovato cittadinanza nei programmi di politica economica e sociale dell'Esecutivo nazionale. Come già detto in altre sedi, è mancato (e manca) un progetto organico di sviluppo mentre le risorse già stanziate dal 'vecchio' (e forse troppo criticato) centro-sinistra – appunto le risorse aggiuntive del F.A.S. – sono state utilizzate per garantire la copertura a varie norme legislative e alle due emergenze considerate prioritarie nell'assegnazione della quota nazionale del F.A.S.: gli ammortizzatori sociali e la ricostruzione dell'Abruzzo.


Dunque, si sta ancora facendo riferimento esclusivo a risorse stanziate dal centro-sinistra di Prodi. Nessuna risorsa aggiuntiva (nemmeno un euro!) è stata messa sul 'piatto' da questo Governo. Allo stesso modo, nessun programma di sviluppo, legato alle scadenze della Legislatura, è stato elaborato e sostenuto da questo Esecutivo. Insomma, niente di niente. Certo – si obietterà – con una crisi economica di queste dimensioni nessun Governo sarebbe stato in grado di reperire risorse. Francamente, una maggiore attenzione al Mezzogiorno (la parte del Paese più debole e, dunque, più esposta alla crisi) era doverosa. Invece, nei provvedimenti "Anti-crisi" si è preferito seguire altre strade (alcune anche giuste) e di abbandonare il meridione al proprio destino. Ma non è tutto. La gran parte dei provvedimenti "anti-crisi" è stata finanziata con Fondi che, per legge, spettavano alle Regioni meridionali (per una quota pari all'85%). Il riferimento è proprio alle risorse del Fondo Aree Sottoutilizzate.


Questa non è solamente questione di denari ma soprattutto di strategia di politica economica, o meglio della completa assenza di quest'ultima. Non si tratta cioè di difendere il "Partito della spesa" del Sud che usa le risorse per creare e mantenere clientele elettorali, ma, al contrario, di evidenziare l'assoluta mancanza di politiche per il Mezzogiorno perpretata da questo Governo. Ad un livello territoriale inferiore esiste, certamente, un gigantesco problema di qualità delle élites che amministrano le Regioni meridionali. La soluzione non è, però, il raschiamento di risorse e un'ulteriore, importante redistribuzione di risorse dal Sud al Nord. La linea, piuttosto, dovrebbe essere quella di vigilare sull'utilizzo di queste risorse sul piano politico (compito delle opposizioni), e dell'accertamento (Guardia di Finanza) facendo pesare le eventuali responsabilità individuali, anche sul piano giudiziario oltre che squisitamente politico.


Il Mezzogiorno deve tornare ad essere un problema nazionale. Non occorre una "Lega del Sud" (sul modello del Carroccio), quello che serve è, invece, un'alleanza per il Sud che abbia il suo fulcro nello schieramento progressista e che, di volta in volta, sappia creare un consenso politico trasversale sulle questioni rilevanti per il Mezzogiorno. Non ci vuole cioè un "Partito del Sud" ma più Sud nei partiti.


Entrando a questo punto nel merito della questione dei Fondi F.A.S., le risorse stanziate per i programmi regionali ammontano a 27,027 milioni di euro così divisi: 21,8 per le Regioni meridionali e 5,2 per quelle del Centro-Nord. A 25,4 miliardi di euro ammonta, invece, la quota nazionale del F.A.S. (con un vincolo di territorialità per il suo impiego così modulato: 85% al Sud, 15% Centro-nord).


I programmi regionali di Sicilia e Puglia sono pari a 4.093,784 milioni di euro per la regione guidata dal 'ribelle' Lombardo e a 3.105,064 milioni di euro per quella del Governatore Vendola. (Per maggiori dettagli sulle risorse del F.A.S. si rimanda ad un documento a firma Antonio Misiani, deputato del Pd e reperibile sul suo sito personale e al nostro Fondo Aree Sottoutilizzate: un bilancio pubblicato su Notizie Sindacali del 29 aprile 2009).


Per entrambi i programmi regionali a valere sulla quota regionale del F.A.S. occorrono, dunque, circa 7 miliardi di euro. Il problema è, però, che la cassa del F.A.S. (1,4 miliardi per il 2009 e 6,5 per il 2010) è praticamente 'vuota' in seguito alle coperture legislative e alle emergenze citate. Per il cosiddetto "Fondo Sacconi" sono stati destinati e resi disponibili 980 milioni nel 2009 e 3.020 milioni nel 2010 (delibera CIPE del 6 marzo 2009). Un'ulteriore richiesta di 500 milioni sarebbe stata formulata dal Ministero del Welfare per incrementare la dotazione del 2009 (Fonte: Il Sole 24 Ore del 28 luglio 2009, p. 3). Lo stesso quotidiano economico e finanziario riporta, nell'edizione citata, una tabella aggiornata sullo stato di cassa del Fondo F.A.S. (quota nazionale e regionale):

La Cassa del F.A.S.

in milioni di euro


2007………….100
2008………….300
2009………….1.361 (Risorse già assegnate al "Fondo Sacconi" – 980 milioni – Abruzzo e varie coperture a norme legislative).

2010………….6.496 (Risorse già stanziate a "Fondo Sacconi" – 3,020 milioni – Abruzzo e varie coperture a norme legislative).


Ragionando in termini di cassa, dunque, il Governo può contare su risorse comprese nella forchetta 1,5 miliardi-3,5 miliardi (se si considerano anche le risorse non spese della Programmazione comunitaria 2000-06). Per accontentare Lombardo ne occorrono (come detto) circa 4, altri 3 per assicurare la copertura del Programma Attuativo Regionale (P.A.R.) della Puglia. Un'impresa piuttosto ardua, anche per l'ottimismo del Premier.


Esistono, inoltre, problemi procedurali: i P.A.R. di Sicilia e Puglia devono ancora terminare l'istruttoria al MISE (Ministero dello Sviluppo Economico). Una volta portato a termine questo passaggio presso il Ministero guidato da Scajola, i Piani Attuativi Regionali dovranno ottenere il via libero dal Cipe. Nella stessa situazione sono tutti i P.A.R. delle regioni meridionali mentre hanno già ottenuto la prima approvazione del Cipe la gran parte delle Regioni centro-settentrionali. Il Presidente della Conferenza Stato-Regioni, Vasco Errani, ha chiesto al Governo il mantenimento degli impegni presi dal Cipe il 6 marzo 2009 (con cui si assegnava una quota pari a 27,027 milioni di euro alle Regioni) e lo stato di cassa del Fondo F.A.S. quota nazionale e regionale (Fonte: Il Sole 24 Ore del 28 luglio 2009, p. 3).


Fatta questa lunga analisi, si può concludere che difficilmente alle parole e agli impegni assunti da Berlusconi nei confronti di Lombardo e di altri Governatori meridionali seguiranno fatti concreti.

Quello che però è importante sottolineare nuovamente è che al Mezzogiorno serve un nuovo meridionalismo che non deve, però, dipendere solamente dal 'centro', ma che deve fondarsi sulla qualità delle élites politiche ed amministrative locali. Attualmente questo presupposto è evidentemente assente e soltanto la partecipazione democratica dei cittadini meridionali e la loro capacità di selezionare i propri rappresentanti ed amministratori potrà consentire di colmare questo gap. Ciò detto, il Mezzogiorno non può non essere un problema nazionale e non si può pensare – allo stato delle cose – di poter fare a meno di un nuovo intervento straordinario per il Sud. L'emergenza – oramai 'ordinaria' – evidenziata dal rapporto Svimez 2009, lo testimonia in modo inequivocabile. Occorrono risorse nazionali aggiuntive, comunitarie e nazionali di cofinanziamento e, allo stesso tempo, una macchina amministrativa degli Enti locali di qualità, che sappia investire le risorse su cui decide direttamente e finalizzarle ad uno sviluppo vero. Questa è la grande sfida della società e della politica del Mezzogiorno oltre che dei futuri Governi di centro-sinistra (che dovranno fondarsi, come detto, su un patto ampio tra le forze della coalizione, in grado all'occorrenza anche di coinvolgere altre forze e movimenti non necessariamente della stessa area culturale e politica, ma che abbiano a cuore le sorti del Mezzogiorno e, più in generale, del Paese nella sua interezza). Senza questa svolta, lo sviluppo del Mezzogiorno sarà sempre e solo un nomen sine re, una formula vuota a cui non corrisponde niente.








 
 
 
Raffaele Pirozzi direttore giornaleonline"www.notiziesindacali.com"

Preventivi gratuiti per la progettazione e i rendering

Preventivi gratuiti per la progettazione e i rendering

frcprogetti | 30 luglio 2009

Le immagini virtuali 3d, denominate rendering sono oramai indispensabili ai costruttori edili e agli studi di progettazione per permettere di visualizzare realisticamente i progetti prima della loro realizzazione.

FRCPROGETTI è infatti prima di tutto uno studio di progettazione dinamico e moderno e ben conosce le potenzialità offerte dall’uso delle immagini tridimensionali e dei render. Per questo motivo mette la sua esperienza e professionalità a servizio di tutti gli operatore del settore edile e vi guida in tutte le scelte preliminare che porteranno alla modellazione e alla renderizzazione del progetto finale.
Utilizziamo software di ultima generazione e i vostri progetti 3d oltre che visualizzati mediante rendering, saranno già pronti per essere stampati e consegnati al Comune o ai prorpi cliente. Risparmierete così tempo e denaro e mai come oggi scegliendo i nostri servizi di rendering i vostri progetti appariranno spettacolari e soprattutto reali.

Visitate il sito e navigate nelle varie sezioni:

www.servizio-comunicati-stampa.com/preventivi-gratuiti-per-la-progettazione-e-i-rendering/

mercoledì 29 luglio 2009

FRCprogetti - Rendering prezzi speciali Agosto

FRCProgetti, continua la sua promozione ed offre i suoi servizi di rendering ai prezzi più competitivi!

La nostra attività a Vostro servizio:
  • Immagini esterne foto realistiche di altissima qualità visiva di appartamenti, centri commerciali, opifici e capannoni industriali, lottizzazioni, ristrutturazione di facciate.
  • Planimetrie 3D complete di arredi per abitazioni, uffici, locali pubblici, centri commerciali e industriali.
  • Rendering di interni di altissimo realismo, calcolo illuminazione artificiale e caratteristiche fisiche dei materiali.
  • Animazioni 3d e tour virtuali.
  • Valutazioni grafice di Impatto Ambientale con fotomontaggio realistico.
Inviateci agli indirizzi che trovate qui planimetrie in formato .dwg, immagini, scansioni, note riguardanti materiali e finiture ed entro 48 ore riceverete un preventivo con la nostra migliore offerta.
Contatta FRCPROGETTI render & progettazione !

Scuola: Battuta d'arresto per i maxi-istituti comprensivi

 
 
 

SCUOLA:  BATTUTA D'ARRESTO

PER I MAXI-ISTITUTI COMPRENSIVI

 

 

Un primo, significativo risultato nella battaglia contro la creazione di maxi-istituti comprensivi nei territori urbani, portata avanti da Consulta dei Genitori di Arezzo e Associazione Genitori A.Ge. Toscana, è stato finalmente raggiunto. Il Consiglio comunale di Arezzo ha approvato all'unanimità la proposta di delibera popolare nella quale si chiedeva di attivare subito un tavolo per rivedere la rete scolastica aretina e ripensare i 6 istituti comprensivi sovradimensionati che prenderanno avvio il prossimo settembre.

L'Assessore all'Istruzione Francesca Tavanti ha sostenuto il suo punto di vista citando le riforme dei Ministri Berlinguer e Moratti e dichiarando che le nuove scuole avrebbero avuto una media di 1000-1100 alunni (anziché 1231 quanti sono in effetti di media) ma alla fine, di fronte all'evidenza dei fatti, ha dovuto cedere anche lei: a 40 giorni dall'apertura dell'anno scolastico, un istituto comprensivo di quasi 1400 alunni risulta scoperto di Dirigente scolastico e Direttore amministrativo; un altro (composto di oltre 1300 alunni e 14 sedi) non ha più la segreteria, perché tutto il personale ha chiesto il trasferimento. Segno evidente che il personale della scuola è il primo a non credere ai 6 maxi-istituti comprensivi voluti dall'Amministrazione comunale di Arezzo. Innegabile il danno che ne verrà per la didattica della scuola dell'obbligo e quindi per tutti i bambini di Arezzo.
 
"Siamo molto soddisfatti del risultato di riaprire la questione degli istituti comprensivi e ringraziamo per questo i 1000 genitori che hanno firmato e il Consiglio comunale che ha accolto la nostra richiesta –dichiara Giuseppe Argirò, presidente della Consulta dei Genitori di Arezzo- Inizia adesso il lavoro più impegnativo per noi genitori: essere presenti, monitorare gli inevitabili disagi, fare proposte concrete per il riassetto della rete scolastica".

"E' molto importante che per la prima volta siano messi ufficialmente in discussione gli istituti comprensivi sovradimensionati –dichiara Rita Manzani Di Goro, presidente dell'Associazione Genitori A.Ge. Toscana- Una tipologia di scuola (materna+elementare+media) nata insieme all' 'onda anomala' del Ministro Luigi Berlinguer e inaspettatamente sopravvissuta al naufragio di quel progetto proprio per la sua prerogativa di fare economia. Un modello di scuola che, manco a dirlo, piace molto al Ministro Gelmini, ma che si distacca troppo dalla qualità della scuola che come genitori chiediamo per i nostri figli".

"Non siamo pregiudizialmente contrari a tali istituti –prosegue Di Goro- ma abbiamo visto che in concreto le teorie di alcuni pedagoghi a proposito della continuità didattica vanno miseramente a naufragare contro la concretezza della scuola italiana. Gli istituti comprensivi possono andare bene nei piccoli centri isolati, ma sono inutili nei territori urbani e diventano addirittura dannosi, perché ingovernabili, se superiori ai 900 alunni previsti dall'Autonomia scolastica e da una legge della stessa Regione Toscana". 

 
Addetto stampa:  328 8424375 - www.agetoscana.it - addettostampa@agetoscana.it


Dialogo Assicurazioni lancia nuova polizza online RC Moto, con preventivo online e gratuito, e pagamento diretto via carta di credito

Nuova possibilità per i motociclisti italiani di verificare il preventivo ed acquistare la polizza RC Moto direttamente online sul nuovo sito di Dialogo Assicurazioni, la società di assicurazioni diretta RC Auto e Moto del gruppo Fondiaria SAI.

[Milano, 29 Luglio 2009] Dialogo Assicurazioni lancia la sua nuova polizza RC Moto, ancora più conveniente.
Dopo il successo delle sue polizze RC Auto scelte e premiate ormai da migliaia di conducenti italiani, Dialogo Assicurazioni, la società di assicurazioni diretta RC Auto ed RC Moto del gruppo Fondiaria SAI, si propone di soddisfare al massimo anche i motociclisti italiani.

Esattamente come per l'RC Auto, calcolare un preventivo on-line per motocicli o ciclomotori sarà semplice e veloce.?Le uniche cose che saranno chieste per ottenere un preventivo in pochi minuti sono: dati assicurativi (decorrenza della polizza; attuale situazione assicurativa; uso del veicolo) - informazioni sul contraente o proprietario - dati del veicolo da assicurare (data d'immatricolazione; marca/modello; cilindrata).

Sempre come per le polizze auto, anche quelle per i motocicli prevedono dei servizi aggiuntivi di copertura assicurativa, tra i quali la possibilità di stipulare una polizza complessiva Moto + Auto grazie all'opzione 6 Ruote, se si possiede già un'autovettura assicurata con Dialogo.

Visitate il sito Dialogo.it per richiedere il nuovo preventivo RC Moto di Dialogo Assicurazioni in pochi click, e seguite le nostre info dal mondo delle assicurazioni (e non solo) dal nuovo blog Dialogo http://www.dialogoaperto.it.

#

Dialogo Assicurazioni
Dialogo Assicurazioni è una società di assicurazioni diretta, on-line e telefonica, parte del gruppo assicurativo italiano Fondiaria SAI. Per ogni approfondimento rimandiamo al nuovo blog Dialogo Aperto http://www.dialogoaperto.it e al sito ufficiale di Dialogo Assicurazioni http://www.dialogo.it.

Online Press Office:
Email: dialogo.ufficiostampa@dialogo.it

Ricostruzione Abruzzo: Ecosostenibilita' e Impatto Zero con LifeGate e Meraviglia Spa

 

RISCOSTRUZIONE IN ABRUZZO

Un villaggio ecosostenibile per la ricostruzione d'Abruzzo.

Emissioni di CO2 compensate con il progetto Impatto Zero® di LifeGate.

 

Meraviglia Spa e LifeGate Impatto Zero® fianco a fianco per la ricostruzione in Abruzzo

 

Realizzare un villaggio ecosostenibile e a basso consumo energetico in Abruzzo, compensando le emissioni di CO2 generate dal riscaldamento delle abitazioni stesse per i prossimi 5 anni, attraverso la creazione di di circa 68.000 mq di nuove foreste in Costa Rica e oltre 7.500 mq di nuove foreste in Italia. È questa l'iniziativa che vede Meraviglia Spa e il progetto Impatto Zero® di LifeGate fianco a fianco per la ricostruzione in Abruzzo.

 

Meraviglia Spa, azienda leader nella costruzione di edifici a basso consumo energetico, si è infatti aggiudicata la commessa per la realizzazione di un villaggio ecosostenibile destinato ad ospitare per i prossimi 5 anni oltre  430 sfollati del sisma in Abruzzo. Il progetto prevede la costruzione di unità abitative nel rispetto delle ultime direttive in materia anti-sismica e dei più elevati standard ambientali (certificazione energetica "Classe A"). Non solo! Grazie all'accordo con LifeGate Impatto Zero®, le emissioni di CO2 generate dal riscaldamento degli stessi appartamenti per i prossimi 5 anni, saranno assorbite attraverso la creazione di nuove foreste in Italia e nel Mondo. Un grande gesto per l'ambiente che permetterà di compensare oltre 370.000 di kg di CO2.

 

Composto da 6 piastre (1 edificio per ogni piastra), il villaggio sorgerà tra Cese di Preturo (le prime 2 piastre con  consegna entro 23 settembre 2009) e a Sant'Antonio all'Aquila (in consegna entro la fine di ottobre 2009).

 

LifeGate Impatto Zero® e Meraviglia Spa rinnovano la collaborazione nata nel 2007: Meraviglia Spa è infatti la prima azienda di costruzioni in Italia che realizza abitazioni residenziali a basso consumo energetico e a Impatto Zero®. In due anni di collaborazione Meraviglia S.p.A. ha contribuito alla creazione e tutela di oltre 1.700.000 mq di aree verdi, compensando l'impatto ambientale di oltre 400 appartamenti.

 

Il progetto Impatto Zero® di LifeGate è il primo progetto in Italia che concretizza gli intenti del Protocollo di Kyoto: riduce le emissioni di anidride carbonica e le compensa attraverso la creazione di nuove foreste. Grazie alla collaborazione con Università italiane e straniere, Impatto Zero® calcola le emissioni di CO2 generate da qualsiasi attività, propone delle iniziative per ridurle e compensa le emissioni restanti con la creazione di nuove foreste in Italia e nel Mondo. Un Ente Certificatore garantisce l'intero processo.

 

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Follow by Email