Cerca nel blog

domenica 30 giugno 2013

"Noi non siamo come James Bond" - recensione


“Noi non siamo come James Bond” più che un film si potrebbe definire un documentario autobiografico, improntato appunto sulla vita dei due registi, che hanno deciso di descrivere la propria esistenza attraverso l’esperienza dell’amicizia e della malattia che ha segnato entrambi. Mario Balsamo e Guido Gabrielli sono due 50enni che si definiscono in smoking e a piedi scalzi, si presentano come l’antitesi del famoso personaggio di James Bond: vincente, brillante, positivo, insuperabile, donnaiolo, quasi un supereroe, che nonostante tutto continuano incessantemente a cercare. Infatti nel film Mario Balsamo prova a chiamare continuamente l’attore Sean Connery, che aveva impersonato anni addietro proprio James Bond, però  alla fine questi non riesce neanche ad avere un colloquio telefonico con l’attore. Sicuramente un film documentario innovativo per quanto riguarda il soggetto che è costituito dalle vite degli stessi registi, legati da un’amicizia storica quasi fraterna, inseparabili, che hanno raccontato con umanità le proprie esperienze di vita e soprattutto quella dolorosa della malattia, il cancro. Viene descritto il percorso vissuto dai due protagonisti nell’affrontare la malattia, dalla scoperta di essa fino al raggiungimento di una guarigione, anche se i segni della malattia permangono sul corpo e nell’anima di ognuno dei due personaggi. Infatti  Mario Balsamo non ha potuto più correre a causa della perdita dell’uso di una parte muscolare della coscia e anche Guido Gabrielli ha avuto dei danni a livello motorio. Il film viene avvertito come piuttosto lento nel procedere dell’azione, ha i tratti tipici del documentario, nonostante Paolo Sorrentino lo abbia definito un film a tutti gli effetti, inoltre  non ha stimolato particolarmente l’interesse e l’attenzione del pubblico, fino ad apparire quasi noioso. Essendo un documentario ,poi,  esso non muove forti emozioni, non causa commozione negli spettatori quale invece dovrebbe essere il fine e l’intento della tematica che è drammatica. Né tantomeno porta ad una profonda riflessione interna ma mostra la concreta esperienza di uomini nell’affrontare la malattia, il carattere forte dei protagonisti che non si sono scoraggiati e depressi a causa di essa ma che l’hanno vissuta e poi superata con forza e coraggio. Quindi questo film documentario presenta una forte concretezza, filmando quella che è la vita reale dei due protagonisti-registi, potrebbe assumere quasi i connotati di un reality, infatti nel film c’è un forte dibattito tra i due protagonisti in quanto Mario Balsamo dice che il loro più che un film è soprattutto vita mentre Guido Gabrielli afferma che si tratta di finzione, di un film e che la vita è ben altro. Nel documentario, appunto, si vede che una parte delle scene è stata girata senza la consapevolezza di Guido Gabrielli, quasi di nascosto da parte del suo collega, il quale voleva mostrare la reazione drammatica dell’amico relativa ad un incidente automobilistico da esso subito. Quindi il film ha mostrato anche le incomprensioni, le litigate e le diverse prospettive dei due registi che però nel finale si mostrano pacificati e rafforzati da questa loro esperienza artistica, che è in parte improntata sul reale e in parte può definirsi di finzione. Un film che non appassiona, che non prende, che non suscita particolari emozioni ma che descrive due storie e due cammini di vita simili e che si incrociano.  (Angela Striani)

Al Tarabrooch di San Benedetto del Tronto vince l'abruzzese Melissa Palmieri di Villa Santa Maria per Miss e Mister Belli d'Italia


San Benedetto  del  Tronto,   30 giugno  2013  –  E' giunta dalla rinomata terra dei cuochi, in Abruzzo, ed ha strappato la corona di regina del ristorante Tarabrooch dei fratelli Vittoriano e Nicolino Rossi. Sicuramente una serata da incorniciare per Melissa Palmieri, studentessa universitaria ventunenne di Villa Santa Maria (Ch), che ha incassato un giudizio unanime da parte della giuria tecnica appositamente costituita per l'evento. 
Consensi anche per le altre fasciate e per tutte le concorrenti del concorso Mister e Mister Belli d'Italia che ha segnato un'altra importante tappa verso la finalissima di settembre che si terrà in piazza del Popolo ad Ascoli Piceno. 

Al secondo posto la romagnola Giada Domeniconi (18 anni, modella, da Ravenna), mentre l'altro gradino del podio olimpico è andato alla marsicana Melissa Di Lorenzo (studentessa, 18 anni da Avezzano). Altre fasce sono state assegnate, nell'ordine, a Jessica Sposetti (22 anni, impiegata, di Giulianova), Serena Quinzi (estetista, 21 anni, di Sant'Egidio alla Vibrata) e Vanessa Aiellini (sedicenne, studentessa di San Benedetto del Tronto). 

Hanno completato il quadro di bellezza le altre partecipanti che hanno ben figurato nella rassegna sambenedettese presentata da Lino Pontuti dell'agenzia Vertigò di Alba Adriatica: Shana Di Marcantonio (estetista, 19 anni, di Rovigo), Maria Rosa Marino (18 anni, studentessa, di Genova), Laura Clementoni (studentessa diciannovenne di Martinsicuro), Veronica Curzi (21 anni, studentessa e cantante) e Carmen Ranieri (20 anni, studentessa), entrambe di Monteprandone. Molto apprezzato l'intermezzo musicale offerto dalla  voce professionale della bella Veronica Curzi che ha strappato applausi al numeroso pubblico presente.  
                                                                       Alfonso Aloisi   



Benesssere news: Festa mobile nella Riviera Romagnola

logo
______________________________________________________________________________


Servizio effettuato nel rispetto del
D.Lgs. 196/03 (codice privacy) | per non ricevere ulteriori comunicazioni

sabato 29 giugno 2013

Canto Popolare: AURORA 2013 - Festival di Natura e Spirito

sfoglia Canto Popolare

www.cantopopolare.com

logo
______________________________________________________________________________


Servizio effettuato nel rispetto del
D.Lgs. 196/03 (codice privacy) | per non ricevere ulteriori comunicazioni

Estate e peso forma!!

L'estate è ormai iniziata e la prova costume è alle porte!
L'adiposità in eccesso, soprattutto a livello della pancia, è un problema che attanaglia sia uomini che donne.
I metodi per combattere questo grasso indesiderato ed eliminare la pancia sono tantissimi!
Primo fra tutti l'esercizio fisico; stare in movimento, mantenere una corretta postura, allenarsi con addominali ed esercizi che tonifichino la zona addominale.. tutto ciò è alla base di qualsiasi programma per perdere peso.


Anche la corretta alimentazione naturalmente è importantissima, si devono prediligere le proteine e le fibre, evitando i grassi per quanto possibile, e soprattutto cercando di evitare gli spuntini durante il giorno. E' giusto fare merende, ma sempre allo stesso orario, e senza esagerare!
Eliminare la pancia è il sogno di ogni donna e uomo che pensi ad una settimana al mare, e con costanza e forza di volontà non è un'impresa impossibile!
Certo ci sono da fare delle piccole rinunce, ma l'esercizio fisico e la giusta dieta gioveranno anche al resto dell'organismo, facendovi stare meglio con voi stessi e con chi vi sta attorno!

Comprare vino online non è mai stato più comodo

Il vino è uno dei grandi piaceri della vita: oltre a lasciare una piacevole sensazione in bocca, si rivela un ottimo strumento di aggregazione e un'arma vincente per determinare la perfetta riuscita di un pranzo o di una cena.

Enotecavenditavinionline.it permette ai suoi clienti di acquistare vino eccellente direttamente da casa propria. Tutti i prodotti presenti sul sito sono stati accuratamente selezionati da un Sommelier Professionista A.I.S.

L'eshop di vendita vino online si sostituisce pienamente alle tradizionali enoteche, in quanto dispone di numerosi servizi di attenzione al cliente.

Enotecavenditavinionline.it offre la possibilità di scegliere tra più di 800 prodotti e mette a disposizione degli acquirenti dettagliate schede con informazioni sulla provenienza, sull'uva utilizzata, sull'abbinamento consigliato, sulla temperatura di servizio e sulle note di gusto/colore/profumo. 

Inoltre, attraverso l'opzione "contatta il sommelier" consente di richiedere gratuitamente, in occasione di cene particolarmente importanti, il parere di un esperto per sapere esattamente che vino abbinare al menù stabilito.


In ultimo, l'eshop dedica a quanti vogliano regalare un vino, l'opportunità di usufruire di "vino come regalo": un servizio impeccabile per poter fare un meraviglioso e gradito regalo, accompagnandolo con una dedica.

venerdì 28 giugno 2013

Il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna partecipa all'Assemblea di Federparchi







Il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna, rappresentato dal neo Presidente Luca Santini, ha partecipato stamani 27 giugno all'Assemblea di Federparchi a palazzo Pirelli a Milano.

All'ordine del giorno l'approvazione del bilancio consuntivo dell'esercizio finanziario 2012 e la programmazione delle attività future.

Il presidente Santini ha così commentato "E' importante per il parco essere presente all'interno della federazione dove vengono dettate le linee guida di quelli che  sono gli indirizzi per la gestione delle aree protette, vengono infatti affrontati temi fondamentali dall'educazione ambientale, al turismo sostenibile, alla conservazione della biodiversità, alla governance nelle aree protette. Sempre in quest'ottica è importante per lo sviluppo del nostro parco un confronto diretto con le istituzioni e un dialogo continuo con i livelli nazionali così da dare nuove prospettive di sviluppo all' aree protetta, una ricchezza e una risorsa per i nostri territori e per le comunità che vivono al suo interno".

 

Perrier lancia il luxury cocktail "Perrier Pop 150° Anniversary"

PERRIER BRINDA AL SUO 150° ANNIVERSARIO
CON UN PARTY COCKTAIL D'ECCEZIONE, ALL'INSEGNA DEL GLAMOUR E DEL LUSSO

Perrier propone "Perrier Pop 150° Anniversary", il nuovo luxury cocktail frutto della sapiente arte della miscelazione di Laurent Greco
Perrier celebra i suoi 150 anni con un cocktail d'eccezione, un vero e proprio pacchetto regalo da scartare, un drink strutturato che, una volta aperto, svela un gioiello. Per un momento di lusso e incanto, un'esperienza che coinvolge tutti i sensi in un crescendo di piacere.
"Perrier Pop 150° Anniversary" è un grande party-drink. Firma questo cocktail esclusivo Laurent Greco, patron della "Liquid Chef" di Parigi e guru dell'arte della miscelazione d'avanguardia, che ha messo la sua arte al servizio di Perrier per sublimare l'essenza di questo mix attraverso l'esplorazione di ingredienti originali e inediti.
Il "mixologist" ha creato un cocktail analcolico in cui la freschezza della limonata sposa il gusto avvolgente e caldo di pera e vaniglia. Un tocco di zenzero, uno degli ingredienti più trendy nelle nuove preparazioni, aggiunge una stuzzicante nota esotica al mix fruttato e lo rende ancora più dissetante. "Perrier Pop 150° Anniversary" non è però un cocktail che soddisfa solo il palato: il gusto pieno è arricchito da un "tocco di lusso", una speciale decorazione di scaglie d'oro commestibili che rendono questo gioiello davvero prezioso.
Da gustare in un calice di vino, il cocktail si miscela davanti agli occhi. Gli ingredienti sono infatti racchiusi in un bicchiere da shot, immerso nelle frizzanti bollicine dell'acqua Perrier, e basta sollevare il bicchierino per assistere alla magia degli ingredienti che si uniscono dando vita a un aperitivo caratterizzato da tutto il brio di Perrier. Un cocktail da aprire, versare e "ascoltare". Si riesce, infatti, a sentire il rumore delle bollicine esplodere con forza e carattere, ed ecco il "POP" di Perrier, un vortice di frizzantezza, per creare un drink esplosivo.
"Perrier Pop 150° Anniversary" fa parte di "Mixology by Perrier", "drink list" di cocktail analcolici o leggermente alcolici che hanno sedotto e conquistato i locali più cool ed esclusivi del mondo, stuzzicando i palati da Londra a San Paolo, passando per i lounge bar di Parigi, New York e Seul. Il creatore, Laurent Greco, è un autentico mago dell'arte della miscelazione d'avanguardia, conosciuto in tutto il mondo per la creatività e la professionalità che caratterizza il suo lavoro.
Da sempre Perrier è considerata lo champagne delle acque minerali, protagonista di uno stile di vita chic e anticonvenzionale. Moderna ed edonista, Perrier è il premium drink frizzante e naturale per tutti coloro che ricercano il massimo della freschezza; rappresenta inoltre un'alternativa all'alcool elegante e salutare, poiché non contiene zucchero, caffeina e calorie. Consumata nei bar, nei locali, all'aperto d'estate, in viaggio, alle feste, con gli amici, come aperitivo o a tavola, Perrier valorizza i cibi con la sua intensa effervescenza, da sola o come ingrediente di mille cocktail e long drink.
Perrier è distribuita in esclusiva per l'Italia dalla Fratelli Rinaldi Importatori di Bologna .



Giugno 2013.

SodaStream: esplodono le bottiglie di plastica con una nuova campagna integrata!

Di seguito il link all'anteprima della nuova provocatoria campagna di comunicazione integrata di SodaStream per sensibilizzare l'opinione pubblica sull'inquinamento prodotto dall'uso incontrollato delle bottiglie di plastica.


The SodaStream Effect racconta in modo chiaro, semplice e diretto come il gasatore SodaStream, che permette di creare a casa propria l'acqua gasata e altre bibite gasate, consenta di risparmiare un grandissimo quantitativo di bottiglie e abbatta drasticamente il trasporto della plastica.

Nello spot, infatti, ogni qualvolta il gasatore viene messo facilmente in azione, centinaia di bottiglie di plastica di vari tipi di bevande scoppiano all'interno dei magazzini nei quali si trovano.

Una chiara e ulteriore presa di posizione del brand nella lotta contro l'uso delle bottiglie di plastica, che SodaStream da sempre persegue.

Linkem: Più della metà dei nuovi clienti WiMAX si connette

Come testimoniato dai dati dell’Osservatorio Trimestrale dell’AGCOM, il settore WiMAX, nel quale opera Linkem, è esponenzialmente in crescita. Questa giovane azienda italiana asseconda il trend di crescita del mercato di riferimento e primeggia nel settore della banda larga wireless.
Nell’ultimo anno gli utenti WiMAX sono arrivati a 230mila, con un incremento di 110mila unità su base annua. Linkem è il principale motore di questa crescita (+90% di clienti su base annua) e, a Marzo di quest’anno, deteneva una quota del 55% dell’intero settore.
Linkem
Linkem è l’operatore TLC leader in Italia nel settore della banda larga wireless. Linkem dispone di una rete di proprietà dedicata al solo traffico internet. Grazie a questa i clienti Linkem possono navigare sempre senza vincoli di tempo e di traffico, senza i limiti della chiavetta e senza bisogno di attivare una linea telefonica fissa.
Con le sue oltre 1200 antenne distribuite in tutte le regioni italiane, anche nelle aree caratterizzate da forti deficit infrastrutturali, Linkem continua a mostrare il proprio impegno nella promozione dell’utilizzo della rete, portando Internet a banda larga anche dove non sono presenti gli altri operatori.
linkem internet revolution
L’impegno è stato premiato dai nostri clienti” conferma Fabio Panunzi Capuano, direttore Relazioni Esterne e Business Development di Linkem. “Oggi, come evidenziato dall’AGCOM, Linkem contribuisce in maniera importante alla crescita del numero delle nuove linee Internet a banda larga conquistando il 55% dei nuovi clienti del settore. In termini di crescita del comparto, riteniamo sia assolutamente da apprezzare l’impegno del Governo italiano nella promozione dei servizi di accesso ad internet che verrà realizzato nei prossimi mesi attraverso i bandi emessi da Infratel, e confermiamo la volontà di Linkem di giocare un ruolo da protagonista in questa fondamentale sfida per la crescita del Paese
Per maggiori informazioni sul servizio e sulle offerte Linkem, visita il sito www.linkem.com.
FONTE: key4biz.it

Concorso Miss e Mister Belli d'Italia: una romagnola vince a Villa Rosa

Martinsicuro, 28 giugno 2013 – E' giunta dalla Romagna fino in Val Vibrata per cercare lavoro ed ha conquistato il primato nella selezione del concorso nazionale Miss e Mister Belli d'Italia svoltosi al ristorante pizzeria bar I Due Compari di Villa Rosa.  
Giada Domeniconi da Ravenna, altezza 1,83, modella, si è assicurata un posto nella finale nazionale che si svolgerà il 14 settembre nella stupenda piazza del Popolo di Ascoli Piceno.




Al secondo posto Melissa Palmieri (studentezza di 21 anni da Villa Santa Maria), mentre l'altro gradino del podio è stato conquistato da Nadia Clementoni (estetista-studentessa di 23 anni da Martinsicuro). 

Altre fasce,  nell'ordine, assegnate a Jessica Sposetti (impiegata di 22 anni di Giulianova), Eleonora Pierantozzi (receptionist di 21 anni di San Bemedetto del Tronto) e Lucrezia Trasatti (studentessa di 18 anni di Ascoli Piceno). Altre partecipanti all'apputamento di bellezza: Glenda Narcisi (studentessa di 15 anni di Giulianova), Erica Palmieri (studentessa di 17 anni da Villa Santa Maria), Vanessa Aiellini  (studentessa di 16 anni di San Benedetto del Tronto), Francesca Filipponi (studentessa di 18 anni da Centobuchi), Serena Quinzi (studentezza di 21 anni di Sant'Egidio alla Vibrata) e, fuori concorso, Veronica Curzi (studentessa e cantante di anni 21 da Monteprandone). La serata è stata presentata da Lino Pontuti dell'Agenzia Vertigò di Alba Adriatica. Superato un altro scalino da Francesco Cianciarelli nel particolare record di presenze in concorsi di bellezza posizionandosi a quota 567. 
                                                                                                          Alfonso Aloisi      .    

Imposta canone Rai. I nuovi accertatori sono anche dei truffatori?



Firenze, 28 Giugno 2013. L'imposta/canone Rai e' dovuta per il possesso di un apparecchio tv, e deve essere pagata una per ogni nucleo famigliare anagrafico, anche se i componenti del medesimo nucleo hanno piu' domicili. Questa la norma. Ma la Rai -in questo caso esattrice di imposta per se stessa- e' (parafrasando una sua vecchia promozione di se stessa) sempre qualcosa di piu'? Sembra di si'! In questo caso, il di piu'', e' l'andare oltre la legge, proprio quella che abbiamo ricordato sopra. Dopo l'ultima infornata di accertatori fatta con una massiccia campagna promozionale attraverso i propri teleschermi, le istruzioni che hanno dato a chi ha accettato di lavorare con loro con un compenso dovuto anche alla produzione (cottimo!), sono anche di violare la legge? Da quanto ci viene riferito, sembrerebbe di si'!
Ecco il testo di una lettera giuntaci oggi e a cui abbiamo suggerito di cestinare il tutto, perche' loro hanno ragione e l'accertatore Rai ha solo tentato di truffarli:

"Salve, nei giorni scorsi tornando da lavoro mia moglie mi dice che si è presentato un tizio che si qualificava come un funzionario RAI il quale gli contestava il mancato pagamento del canone.
Mia moglie rispondeva che il canone RAI lo paga mio padre in quanto abbiamo la residenza nella stessa abitazione anche se mio padre è domiciliato altrove.
Il funzionario RAI ribadisce che la tassa è dovuta perchè facciamo parte di due nuclei familiari diversi e che non ha importanza la medesima residenza, e quindi fa firmare un cedolino di presa visione (dice lui) a mia moglie e gli consegna un bollettino compilato sul posto di 69,22 da pagare entro il 30 giugno.
Premetto che non ho alcuna intenzione di pagare l'abbonamento RAI visto che gia' lo pago, posso tranquillamente cestinare il bollettino e aspettare che mi mandino, sempre che lo facciano, eventuali altri solleciti o devo premurarmi nel contestare il cedolino firmato da mia moglie e come?
Grazie. Vito, da Ragusa"

Qui il nostro canale web sul canone Rai: http://tlc.aduc.it/rai/


Casa di Vetro. Come il web ha cambiato la comunicazione d’impresa

LA CASA DI VETRO


Tra reputazione e trasparenza, come internet ha cambiato la comunicazione d'impresa. Nel loro nuovo libro due esperti del settore, Gianni Di Giovanni e Stefano Lucchini, analizzano con chiara precisione le nuove regole dettate dal web 2.0.

Milano, 28 Giugno 2013 - Come comunicare l'impresa nel tempo rapido e trasparente di internet e dei social network. È questo il tema portante de La casa di vetro, pubblicato da Rizzoli Etas (pp. 234, 16,00), il secondo libro di Gianni Di Giovanni e Stefano Lucchini, che tornano a scrivere di comunicazione aziendale. Ma a differenza del loro precedente volume, Niente di più facile, niente di p difficile, il focus di questo ultimo lavoro è il web e il paesaggio sociale disegnato dalle nuove tecnologie. Il concetto chiave resta la reputazione, declinato secondo le logiche e i valori di internet.
Come cambia la comunicazione aziendale, cosa devono fare o cosa stanno già facendo le imprese per utilizzare al meglio internet e quali i valori in gioco, sono solo alcune delle domande sollevate ne La casa di vetro, che analizza i concetti di credibilità, autorevolezza e competenza in un mondo in cui le informazioni corrono fulmine: da un social network a un blog, da un post su Facebook ai motori di ricerca.

I tempi chiedono di cambiare passo e punto di vista. La rete moltiplica le relazioni, enfatizza il ruolo dell'utente e la dimensione etica del rapporto tra azienda e stakeholder. "Mai come in questo momento – scrivono gli autori - le imprese sono 'responsabili', nel senso che da più parti e da più fronti ricevono sollecitazioni a rispondere, dove rispondere significa spiegare le proprie scelte, giustificare gli errori, motivare le strategie dei propri manager, descrivere i propri prodotti e svelare i processi produttivi."

Con il supporto di esempi riguardanti Eni, ma anche con l'ausilio di tanti casi offerti dalla cronaca in differenti ambiti, Di Giovanni e Lucchini analizzano la gestione della reputazione alla luce delle modali con cui si formano le opinioni sul web. Grazie alla loro visione strategica, Eni ha occupato per la prima volta il gradino più alto della classifica FT Bowen Craggs Index 2013, indice che valuta l'efficacia della comunicazione online delle maggiori aziende a livello mondiale selezionate dall'Indice FT Global 500. L'analisi a tutto campo degli autori si concentra anche sui rischi della potente rivoluzione soprattutto per quanto riguarda il diffondersi dei social media, in termini di credibilità delle informazioni e delle fonti. Per non parlare del fenomeno meglio conosciuto come Second Screen. Le battaglie di ascolti non si svolgono più su un singolo schermo-totem in salotto, ma devono catturare l'attenzione dell'audiance su qualsiasi device connesso, declinandosi tra smartphone e tablet, applicazioni e interazioni.

A dire la propria opinione, oltre alla presentazione e alla prefazione di Lucia Annunziata e di Derrick De Kerckhove, diversi professionisti della comunicazione come Paolo Madron, Andrea Santagata, Sergio Luciano, Angelo Maria Perrino, Daniele Chieffi, Riccardo Luna e Maria Pia Rossignaud.

GIANNI DI GIOVANNI (50 anni e tre figli) dal 2005 è in Eni come Direttore Comunicazione Esterna e dal 2013 è Presidente di Agi, Agenzia Giornalistica Italia. E' docente del Master in Media Relation e Comunicazione d'impresa organizzato dalla facoltà di Scienze Politiche dell'Università Cattolica di Milano.

STEFANO LUCCHINI (51 anni e due figli) è in Eni dal 2005 ed è Direttore Relazioni Internazionali e Comunicazione, Presidente di Eni USA  e Visiting Fellow all'Università di Oxford. E' docente all'Alta Scuola di Giornalismo presso l'Università Cattolica di Milano e Condirettore del Master in Media Relation e Comunicazione d'Impresa.

Inflazione: tracollo dei consumi alimentari, nella "dieta" delle famiglie sempre meno carne rossa (-6,5%) e pesce fresco (-4,8%)

Inflazione: tracollo dei consumi alimentari, nella "dieta" delle famiglie sempre meno carne rossa (-6,5%) e pesce fresco (-4,8%)

 

La Cia commenta i dati sui prezzi al consumo diffusi dall'Istat: ricomincia la corsa del carrello della spesa, in un contesto già segnato da un crollo generale della domanda interna. Il paniere dei prezzi dei prodotti più acquistati trascinato in alto dai listini degli alimentari freschi, soprattutto la verdura (+11,2%), che ancora pagano gli effetti della lunga ondata di maltempo. I tagli alle quantità di cibo riflettono una riorganizzazione totale della spesa alimentare da parte degli italiani, costretti dalla crisi a fare lo slalom tra più supermercati (53%) o a dover rinunciare completamente a pranzi e cene fuori casa (16%).

 

Riparte la corsa del carrello della spesa, che a giugno sale all'1,7 per cento annuo attestandosi su valori molto più alti rispetto al tasso d'inflazione (+1,2 per cento). Colpa dei rialzi dei prezzi dei carburanti e degli alimentari freschi, che ancora pagano la lunga ondata di maltempo che non ha dato tregua alle campagne con allagamenti e frane che hanno trascinato in alto le quotazioni al dettaglio di frutta (+6,9 per cento) e verdura (+11,2 per cento). Lo afferma la Cia-Confederazione italiana agricoltori, in merito ai dati diffusi oggi dall'Istat.

Ma il rincaro del paniere dei prodotti più acquistati non è un bel segnale: vuol dire che i consumatori continuano a dover svuotare sempre di più il portafoglio per fare il pieno alla pompa o andare al supermercato -spiega la Cia- in un contesto economico depressivo già segnato da un crollo senza precedenti dei consumi delle famiglie, scesi a quota -3,4 per cento solo nel primo trimestre dell'anno. Lo stesso capitolo alimentare ha subito un vero e proprio tracollo, nonostante rappresenti da sempre l'ultima voce ad essere "tagliata". Le famiglie in trincea hanno ridotto qualsiasi acquisto: carne bovina (-6,5 per cento) e pesce fresco (-4,8 per cento), frutta (-4,5 per cento) e ortaggi (-2,2 per cento). Ma anche pasta (-1,6 per cento) e latte (-3,6 per cento), ovvero quegli alimenti "base" di uso quotidiano che non mancano mai nella "dieta" degli italiani. 

"Tagli" alle quantità che riflettono una riorganizzazione totale della spesa alimentare da parte de consumatori, costretti dalla crisi a rivedere scelte e abitudini al supermercato -continua la Cia-. Oggi, infatti, il 65 per cento delle famiglie compara i prezzi con molta più attenzione; il 53 per cento gira più di un negozio alla costante ricerca di sconti, promozioni e offerte speciali; il 42 per cento privilegia le grandi confezioni o "formati convenienza"; il 32 per cento abbandona i grandi brand per marche sconosciute e prodotti di primo prezzo; il 24 per cento ricomincia a fare cucina di recupero con gli avanzi della cucina. In più, oltre il 16 per cento delle famiglie rinuncia del tutto a pranzi e cene fuori dalla mura domestiche (ristoranti, trattorie, tavole calde, fast-food, pizzerie).

Shockdom: STORIE TESE ILLUSTRATE, la storia della band tra fumetti, canzoni, racconti e interviste



STORIE TESE ILLUSTRATE: Elio e le Storie Tese nella terra di... Shockdom!
La pluri-trentennale storia del celebre gruppo musicale milanese scritta ed illustrata da Enrico ET Trentin in un libro pubblicato dalla casa editrice Shockdom


Elio e le Storie Tese, osannato gruppo musicale autore di numerosi successi come "La Terra dei Cachi", "Servi della Gleba", "Alfieri" e "Fossi Figo", secondo a Sanremo 2013 con la pluri-premiata "Canzone Mononota" e al primo posto nella classifica di vendita stilata dalla FIMI nel giugno 2013 con "L'Album Biango", è il protagonista di "Storie Tese Illustrate", un'opera edita da Shockdom che attraverso gli scritti e i disegni di Enrico ET Trentin ne ripercorre la carriera discografica illustrando tematiche, citazioni e curiosità legate agli oltre novanta brani eseguiti almeno una volta in studio o dal vivo nel periodo 1979- 1996.

Il libro, disponibile dal 15 luglio sul sito store.shockdom.com ed al "Punto EelST" presente in ogni concerto del "Tour Biango", sarà distribuito da agosto in tutte le fumetterie e nei negozi specializzati, per arrivare a settembre su Amazon, IBS, nella catena Feltrinelli e nelle migliori librerie. Nel 2014 è prevista la pubblicazione di altri due volumi che completeranno l'opera.

Attraverso stralci di comunicati stampa ufficiali, frammenti di numerose interviste e recensioni ad album e canzoni, "Storie Tese Illustrate" ricostruisce in ordine cronologico la storia tesa della band proponendo anche decine di scalette complete con l'esatto ordine dei pezzi proposti negli show live, un ricco apparato di note d'approfondimento e una disco­videografia completa ed annotata.
Coprendo l'arco temporale che va dal 1979, anno della fondazione, fino al 1996, nel quale gli Elio e le Storie Tese con la canzone "La Terra dei Cachi" salirono alla ribalta nazionale vincendo il Festival di Sanremo arrivando secondi (un miracolo tutto italiano), il volume narra l'epopea di Elio, Rocco Tanica, Cesareo, Faso, Feiez, Christian Meyer, Jantoman e Mangoni (che firma la prefazione del libro) citando imprese al limite dell'impossibile quali la 12 ore di "Ti Amo", il Contro-Festival di Sanremo del 1990, la censura in diretta Rai al concerto del Primo Maggio del 1991 e le prime apparizioni televisive a "Mai dire Gol".

In questo primo libro, inoltre, Enrico Trentin si è cimentato in una divertente trasposizione a fumetti della canzone "Alfieri", dove il gruppo si presentava così:

"Siamo una banda di bastardi
Trasformata in Complessino
Siamo un nucleo di ghiaccioli
Ecco il nostro bastoncino!
Alfieri del bel canto
Alfieri del nostro bastoncino
Afieri semplicemente alfieri
Così oggi come ieri"


Enrico Trentin (1972) - Con lo pseudonimo "NestoRe" e in coppia con il giornalista Duccio Pasqua inizia a collaborare con gli Elio e le Storie Tese nel 2002 realizzando in pdf una corposa Rassegna Stampa distribuita a tutti gli iscritti al Fave Club, dopodiché cura alcuni numeri della newsletter ufficiale della band ("FaveLetter", 2003), alcune interviste e file d'archivio per il sito www.elioelestorietese.it (2004-05), nonché due puntate monografiche di Blob su Rai Tre ("Elio Terapia", 2008) rimontate e riproposte in un'unica soluzione anche nel 2009.
Fa parte dello storico gruppo BreganzeComics e dello staff del mensile "Prezzemolo", per il quale realizza soggetti, sceneggiature e disegni di numerose storie.
Tra gli altri lavori (editi da Agorà Factory): "Gli Erculoidi - Storia e Gloria di un Manipolo di Stanchi Eroi", ma soprattutto i due volumi "NestoRe" e "Chi ha Ucciso NestoRe?" dedicati al suo alter-ego a fumetti NestoRe, con il quale ha battibeccato per oltre 1000 strip (l'ultima disegnata dagli EelST al completo) e che a tutt'oggi è in corso di pubblicazione sul  blog www.shockdom.com/webcomics/nestore.

Shockdom è la casa editrice italiana leader nel settore dei webcomics, ma presente anche nel mercato cartaceo tradizionale, oggi punto di riferimento per chi legge e crea fumetti online in Italia. Shockdom è stata la prima casa editrice in Italia a creare fumetti non per la carta ma per il web e su cellulari. Attraverso la piattaforma WEBCOMICS, permette a qualunque autore di aprire un blog di fumetti ed entrare a far parte di una community molto unita e attiva che viene visitata da oltre cinquantamila lettori ogni mese. Shockdom si rivolge non solo al pubblico dei lettori, ma anche alle imprese, fornendo contenuti per siti, fan pages, spot, video, ideando e realizzando progetti speciali. Inoltre offre spazi pubblicitari sui propri fumetti digitali.


STORIE TESE ILLUSTRATE
Editore: Shockdom
Autore: Enrico Trentin
Collana: Shock Saggi
Formato: cm 17x24
Pagine: 328, b/n
Prezzo: 15,00 euro
ISBN 9788896275115


 


--
Redazione del CorrieredelWeb.it


Da Eminent il media player alla portata di tutti, per guardare i film in 3D Full HD sul proprio televisore 3D

Il lettore multimediale EM7380 permette di riprodurre sul televisore 3D tutti i formati più utilizzati di file video per vedere i film in 3D Full HD.



Grande compatibilità: il chipset di ultima generazione Realtek RT1186 permette di riprodurre tutti i codec video 2D e 3D più utilizzati
Grazie al processore di nuova generazione RT1186 con potenza di 750MHz, il media player EM7380 hdMEDIA 3D di Eminent può decodificare una vasta gamma di file video, come MKV, VC-1, AVCHD MPEG-4, H.264 e X.264, tutti con risoluzione a 1080p. Sono supportati anche i formati 3D Side-by-Side, Top-Bottom e Frame Packing. I file ISO BD-ROM, sia 2D che 3D, possono essere riprodotti con capitoli e sottotitoli PGS.

Audio HD: Esperienza Full HD audio e video
Il lettore multimediale EM7380 offre anche un’incredibile esperienza audio grazie al supporto di formati HD come Dolby TrueHD e DTS-HD master audio sulla porta integrata High Speed HDMI 1.4. È necessario un ricevitore audio con supporto HD per la riproduzione delle tracce Full HD. Totalmente compatibile anche con sistemi precedenti, sulla porta High Speed HDMI 1.4 e SPDIF sono riproducibili le normali tracce DTS (Core) e AC3 (Embedded). Il media player EM7380 è dotato di un decodificatore interno Dolby Digital (AC3) e DTS per la riproduzione anche su sistemi non-HD.

Informazioni film e copertine
Il lettore multimediale 3D Full HD Eminent EM7380 supporta ThumbGen per creare le informazioni sui film e le loro copertine. Con ThumbGen si possono creare anche video wall personalizzati.



Facile da usare: nuova interfaccia e controllo via smartphone
Grazie all’interfaccia ridisegnata, il media player è ancora più semplice da utilizzare. Il lettore può essere anche controllato dallo smartphone iOs o Android, grazie all’app “Remote Control” sviluppata da V One Multimedia e disponibile su App Store e Google Play.





Design compatto ed elegante
Il media player è dotato di un corpo in alluminio che ne dissipa il calore dell’unità interna. L’elegante finitura di colore nero rende il lettore multimediale gradevole da esporre sul proprio mobile TV.

Riproduzione da dispositivi USB o da disco esterno eSATA
È possibile riprodurre film, ascoltare musica o guardare la propria libreria immagini da un disco esterno eSATA. Per aumentare lo spazio di archiviazione disponibile, è sufficiente collegare una chiavetta o un disco esterno USB e riprodurre direttamente i file sul televisore. Il lettore hdMEDIA 3D EM7380 supporta inoltre una vasta gamma di dispositivi di archiviazione come macchine fotografiche digitali, videocamere, lettori MP3 portatili, permettendo di collegarsi direttamente via USB per riprodurre i file video, foto e audio.

Accesso ai file archiviati sulla rete
I file archiviati sul computer o NAS della propria rete domestica, si possono riprodurre direttamente sulla TV grazie alla porta Gigabit LAN integrata e al supporto UpnP, SAMBA ed NFS.

WiFi opzionale con gli adattatori WiFi di Eminent
È possibile collegare il media player alla propria rete wireless tramite gli adattatori WiFi USB EM4576 o EM4579.

Riproduzione contemporanea di musica e foto
Il media player EM7380 supporta tutti i principali formati di file audio, come MP3, OGG e il formato di alta qualità FLAC. Grazie al multitasking può riprodurre i file audio mentre si visualizza una presentazione di foto.

Download facili e veloci
La connessione di rete permette di scaricare con facilità tutti i tipi di file multimediali. Il lettore è dotato di programmi integrati per il download BitTorrent e NZBget (Usenet) e può scaricare ed estrarre i file anche se il PC è spento. È necessario un disco esterno USB o eSATA.

Servizi web e dual boot con sistema operativo Android
Il lettore multimediale EM7380 hdMEDIA 3D supporta servizi web come Metafeeds, Flickr, Picasa, SHOUTcast Internet Radio e News. Integrando app di terze parti, è possibile guardare servizi Catch-up-TV e VOD/RSS. La disponibilità dei servizi web è soggetta a modifiche.
Il media player EM7380 è dotato di un doppio sistema di avvio per avviare il sistema operativo Android. Sul sito Eminent sono disponibili le migliori app per EM7380.





CONTATTI:
press@studiolifestyle.it
eminent-online.com

Scarica il comunicato stampa con maggiori informazioni

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Follow by Email