Cerca nel blog

venerdì 28 febbraio 2014

PARIS ROCKIN' 2014 anticipa SUONA FRANCESE (20-21-22 marzo)




ANTICIPAZIONE DELLA VII EDIZIONE DI
 
20 - 21 - 22 marzo 2014

PARIS ROCKIN' FESTIVAL 2014



Torna la primavera e Suona francese.
Anticipando di un giorno la presentazione ufficiale della settima edizione del festival di musica francese, prevista il 21 marzo a Palazzo Farnese, arriva a Roma il famosissimo Paris Rockin' Festival che, questa volta, sceglie la sede del Lanificio 159 di Via di Pietralata per una maratona di tre giorni orientata alle scene musicali contaminate: musica elettronica, rock, hip-hop, e avanguardia.
Dopo 5 anni di serate e concerti in diversi luoghi romani ed italiani, Paris Rockin' cambia così forma e propone, dal 20 al 22 marzo 2014, una vetrina ricca di proposte più note ed altre emergenti che rappresentano il futuro creativo di Parigi, ma anche cucina francese, creazioni video e mostre.
Successivamente, in un periodo di oltre tre mesi di programmazione (fino al 30 giugno) distribuito in molteplici altri luoghi e contesti italiani, Suona francese entrerà nel vivo con un calendario dedicato principalmente a giovani talenti e nuove sonorità, con appendici rivolte anche al classico e contemporaneo, nel perfetto dialogo e connubio musicale tra Italia e Francia.

INFO PARIS ROCKIN' FESTIVAL
Website : http://www.parisrockin.it/
Facebook : http://www.facebook.com/paris.rockin
Twitter : http://twitter.com/paris_rockin

Teaser video PARIS ROCKIN' 2014 realizzato a Parigi da Matthieu Ernout al seguente link:
http://vimeo.com/84611334

CONTACTS
Tilt Group
Via Dego, 20 - 00168 Roma
yes@wetilt.com
http://wetilt.com

Lanificio
Via di Pietralata, 159 - Roma
info@lanificio.com
www.lanificio.com

PARIS ROCKIN' FESTIVAL

Dopo 5 anni di serate e concerti in diversi luoghi romani ed italiani, Paris Rockin' cambia forma per diventare Paris Rockin' Festival: tre giorni all'insegna della scoperta con una particolare attenzione per le nuove sonorità di musica elettronica negli spazi del Lanificio, luogo di cultura romano, attivo per la produzione e l'organizzazione di numerose attività artistico culturali.
Giovedì 20 marzo, in collaborazione con Natural Gizmo (rassegna mensile di concerti di matrice elettronica del Lanificio), proponiamo il live pop-soul di Freddy McQuinn, le contaminazioni electro-rock di Jamaica e l'acid house orientale degli Acid Arab, in versione dj-set.
Invece venerdì 21 marzo è più orientato alla scena clubbing parigina con il maestro Agoria, i paesaggi sonori più intimi di Rone, la french-touch balcanica dei Nôze o ancora la house-dubstep di Bambounou.
Sabato 22 marzo sarà articolato intorno alle sinergie che si possono creare tra Parigi e Roma allargando il discorso ad altre arti con una mostra/concorso di artisti italiani sul tema di Parigi organizzato in collaborazione con Aracne - Arti per la Città, la possibilità di degustare le ricette francesi del Lanificio Cucina e un mapping video dedicato a Parigi. Per la musica sarà presenta una nuova generazione di produttori francesi ultra promettente (Stwo, Everydayz, Dream Koala...) e i romani Equohm e Massimo Voci (dj-resident Paris Rockin'), ospite fisso delle 3 serate del festival.
Paris Rockin' festival si propone come una vetrina della cultura francese con la musica (live e dj-set) come vettore principale ma esplora anche le collaborazioni che possono nascere tra Parigi e Roma nell'arte, la video-art o la cucina.


Programma

Giovedì 20 marzo @ Lanificio 159 con Natural Gizmo
FREDDY MCQUINN (FR - live)
JAMAICA (FR - live)
ACID ARAB (FR - dj-set)
MASSIMO VOCI (IT - dj-set)

Venerdì 21 marzo @ Lanificio 159 + Lanificio Galleria
AGORIA (FR - dj-set)
NÔZE (FR - live)
RONE (FR - live)
BAMBOUNOU (FR - dj-set)
ALEX PALETTA (IT - dj-set)
MASSIMO VOCI (IT - dj-set)

Sabato 22 marzo @ Lanificio Atelier con Aracne
STWO (FR - live)
EVERYDAYZ (FR – live)
DREAM KOALA (FR – live)
EQUOHM (IT – live)
MASSIMO VOCI (IT – dj-set)

+ ART, CUISINE & VIDEO


Giovedì 20 marzo 2014
In collaborazione con Natural Gizmo
ACID ARAB

Link: http://www.facebook.com/acidarab
Acid Arab è il progetto creato da Guido Minisky e Hervé Carvalho (residenti del club parigino Chez Moune) che vuole riunire due stili di dance-music: la house dei clubs occidentali e la musica ancestrale orientale. Il ponte è l'acid-house, musica dei ghettos con suoni saturati e una ricchezza ritmica che porta il ballerino allo stato di trance, che risponde perfettamente alle registrazioni 'underground' del Maghreb, della Turchia e del Medio-Oriente. Sono stati firmati sulla prestigiosa etichetta Versatile che ha pubblicato due EP e un LP con collaborazioni con Omar Souleyman, Pilooski, I:Cube, Turzi, Legowelt, Crackboy …
FREDDY MCQUINN
Link: http://www.freddymcquinn.com
Freddy McQuinn è un cantante, musicista e produttore parigino che ha vissuto a Londra per più di 15 anni, prima di venire vivere a Roma qualche anno fa. Dopo il successo del suo primo disco 'Exile On Brick Lane', pubblica nel 2013 il suo secondo disco 'Positive Spin' con la partecipazione di tanti ottimi musicisti (Seb Martel, Sandra Nkake, Fixi, Cyril Atef ..). La musica di Freddy McQuinn è al 100% organica, rifletto della sua musicalità eclettica : blues underground, ballate old school, groove rock-funk. Questi stili musicali si mescolano con maestria per creare un'ambiente unico che prende vità sul palco son la sua presenza.
JAMAICA
Link: http://ithinkilikejamaica.fm
I francesi di Jamaica tornano alla grande nel 2014 con un nuovo disco 'Ventura' pubblicato il 31 marzo per Coop-Music. A tre anni dal loro debutto "No Problem" prodotto da Xavier De Rosnay dei Justice, la band è maturata molto grazie ad un intenso periodo fatto di concerti in tutto il mondo e lunghe pause in studio. 'Ventura'  è stato prodotto a Los Angeles con Peter Franco (Daft Punk – Random Access Memories) nel suo studio in 'Ventura Boulevard' e finalizzato a Parigi con l'aiuto di Laurent d'Herbencourt (Phoenix - Bankrupt), con contributi di Tunde Adebimpe dei TV on The Radio e di Chris Caswell (Paul Williams) alle tastiere.
MASSIMO VOCI (anche 21/03 e 22/03)
Link: http://www.facebook.com/massimovociofficial
Massimo Voci, dj-resident di Paris Rockin' dal 2009, è uno dei più attivi della scena romana.
 Label Manager di Black Moka Records, è uno dei fondatori U-FM Radio, lavora anche per Radio Capital, ha la sua trasmissione Club Moka su m2o ed è pure il dj di 'Webnotte' su Repubblica Tv. Dal soul all'elettronica, dal dubstep alla minimal, riesce sempre a sentire il polso di una serata, ed è diventato uno dei dj più apprezzati della scena romana. Ha suonato insieme a Carl Craig, Laurent Garnier, Sebastian, Nicola Conte, Francois K, Para One, Agoria, Busy P, Gesaffelstein, Birdy Nam Nam, dOP, Caribou, Popof, Breakbot.

Venerdì 21 marzo 2014
AGORIA
Link: http://www.agoria-music.com
Dagli inizi nei club di Lione al suo ultimo remix per Moby, Agoria è sempre stato alla ricerca di nuove direzioni senza mai dimenticare le sue radici. Il suo primo disco 'Blossom' è stato pubblicato nel 2003, seguito nel 2006 di 'The Green Armchair' e di una compilation per la prestigiosa serie 'At The Controls' che lo porta ad un riconoscimento internazionale. Poi crea l'etichetta Infiné sulla quale pubblica nel 2012 'Impermanence', completamente libero di ogni influenza esterna. Il suo ultimo brano 'Scala' (Innervisions) ha fatto il giro del mondo nel 2013. Tra le altre collaborazioni durante la sua carriera : Tricky, Neneh Cherry, Francesco Tristano…
NÔZE
Link: http://www.facebook.com/nozecircus
I Nôze sono uno stravagante duo che nel loro sound mescolano con sapienza e maestria estetica pop e groove minimale, melodia e ricerca, suoni acustici e sintetici, atmosfere balcaniche e sofisticato tocco parigino, realizzando coinvolgenti live set all'insegna di una caotica irriverenza. Il beat che li caratterizza è ormai uno stile riconosciuto: l'unione perfetta della musica balcanica e il ritmo elettronico di una french touch rinnovata. E' questo il segreto del successo di Nicolas Sfintescu e Ezechiel Pailhes, bohémiens nella penombra dei dancefloor, illusionisti prestati alla musica suonata, cultori a 360 gradi, esteti con l'indole del clown
RONE
Link: http://rone-music.com
L'artista francese Rone (che vive a Berlino) è diventato in pochi anni uno degli artisti di musica elettronica preferiti dei francesi. Crea e sviluppa dei paesaggi sonori bellissimi con delle melodie additive accompagnate di beats raffinatissimi. Nel 2009 pubblica il suo primo disco 'Spanish Breakfast' (Infiné), gioiellino elettronico seguito nel 2012 dal suo secondo disco 'Tohu Bohu' sempre per Infiné, capo lavoro assoluto acclamato dalla stampa francese ed europea, che ha dato a Rone una visibilità meritata (tante cover di magazine di musica e non solo).  Nel 2013 pubblica 'Tohu Bonus', con una collaborazione con John Stanier dei Battles.
BAMBOUNOU
Link: http://www.facebook.com/pages/BAMBOUNOU/135843419759925
Bambounou è un ragazzo parigino, ventenne e amante della Chicago house si ispira alla dubstep, all' UK bass e alla techno pura. La sua musica viene definita compulsiva e sincera, i suoi battiti possono far comparire un oasi in mezzo al Sahara. Con alcuni Ep pubblicati per CleckCleckBoom Recordings, per 50Weapons, e Sound Pellegrino, e dei remix per Canblaster, French Fries o Count&Sinden ha già interessato tutto il pianeta.
ALEX PALETTA
Link: http://u-fm.it
Radioman & DJ, appassionato di musica e di radio. Da una decade si occupa di regia e produzione di radioso. Se volete sapere cosa suona, andatevi ad ascoltare U-FM Radio, lui è uno dei 3 fondatori, nonché responsabile dei programmi. Membro della crew U-fm Soundsystem, lo trovate in giro ... in ogni posto dove c'è bisogno di buona musica.

Sabato 22 marzo 2014
In collaborazione con Aracne – Arti Per La Città per l'organizzazione di un concorso per artisti italiani sul tema di 'Parigi'. Le opere saranno esposte all'Atelier del Lanificio nell'ambito del Paris Rockin' Festival.
STWO
Link: http://www.facebook.com/StwoFR
Stwo (pronunciato 'stew') è un produttore parigino di 20 anni firmato sull'etichetta di Los Angeles 'Soulection'. Con il brano 'You' seguito del EP 'Moans'  si guadagna decine di migliaia di ascolti, e un'attenzione da parte di tanti siti sul web (Mixmag, Hypetrak …).  Con la pubblicazione del suo ultimo EP, ha definitivamente convinto tutti del suo talento con mezzo milione di ascolti su Soundcloud. Sta iniziando un tour mondiale per farsi conoscere al gran pubblico, eccolo per la prima volta in Italia per Paris Rockin'.
EVERYDAYZ
Link: http://www.facebook.com/EVERYDAYZ
E con la strada, i muri del conservatorio e le musiche elettroniche che Ilia « Everydayz » Koutchoukov ha nutrito il suo gusto per la composizione. Non solo 'beatmaker', perché la sua ricerca creativa va aldilà, produttore e dj per alcuni rapper, ha anche scritto le colonne sonore di spettacoli di danza (inauguro dello spazio 'Made' a Berlino) e di serie TV (Les Lascars su Canal+). Crea e sviluppa anche le sue produzioni da solo, dove s'incrociano tutte le sue influenze, che vanno dall'hip-hop alla house, la pop, la musica concreta o la musica black degli ani 70. Segno del suo talento collabora ormai anche con Agoria nel duo Sunlune che hanno creato insieme.
DREAM KOALA
Link: http://www.facebook.com/dreamkoala
Dream Koala è un giovane artista parigino. Compone musica per mantenere vivi i suoi sogni, creando in questo modo un intero universo. Nel settembre 2012 ha realizzato l'EP "Blur" per Highlife Recordings e nel 2013 il singolo 'Odyssey' per la Splendid Music (etichetta di Telepopmusik). Influenzato da gruppi e produttori come Slowdive, FlyLo e Shlohmo, mette in scena suggestivi live set nei quali suona la chitarra, canta e campiona suoni con il suo SP404. Ha già catturato i cuori degli appassionati di musica più esigenti in Europa come negli Stati Uniti. Considerato una delle rivelazioni del 2013, ha recentemente ipnotizzato il pubblico della Boiler Room con il suo live set shoegaze / dream pop.
EQUOHM
Link: http://www.facebook.com/equ.ohm
Equohm è un producer e sound designer classe '89 con base a Roma. Dopo essersi diplomato all'Istituto Italiano Tecnologie Musicali, ha coltivato una forte passione per la sintesi del suono, il sampling ed il field recording (spina dorsale delle sue tracce), oltre ad aver lavorato in veste di compositore, fonico e sound designer su diverse produzioni audio-video, anche con il progetto Fango del quale è co-founder dal 2010. Nel 2011 ha lavorato come resident dj per il party capitolino "Fake, I Have No Face", per poi fondare lo scorso anno il collettivo Since, all'interno del quale ricopre i ruoli di art director, talent scout e resident dj.

LANIFICIO
Link: www.lanificio.com
Il Lanificio è la sintesi perfetta tra un centro di produzione ed un laboratorio creativo. Ha sede nel complesso post-industriale di Via di Pietralata, ed è polo attivo per la produzione e organizzazione di numerose attività artistico culturali. Il Lanificio ospita dal 2007 concerti live, dj-set, mostre ed eventi di arti visive e performative ed è punto di riferimento del clubbing metropolitano. Inoltre produce rassegne e concerti al di fuori dai propri spazi, promuovendo la ricerca dell'avanguardia musicale e della sperimentazione di nuove forme di intrattenimento culturale, puntando sulla sperimentazione creativa, la ricerca del gusto, l'integrazione tra le professionalità e le diverse forme della comunicazione. L'identità si riconosce come l'attitudine ad assorbire la fluidità del contemporaneo e a trasformarla continuamente in esperienze e format di intrattenimento atipici, usando il talento, le competenze, le energie creative di chi è convinto che sia possibile produrre un'offerta culturale indipendente e di qualità.

NATURAL GIZMO
Link: http://www.facebook.com/naturalgizmo
Natural Gizmo è la nuova rassegna di concerti - 100% Lanificio - che esplora un filone musicale di matrice elettronica. Un salto in una terra di confine, ondeggiando tra nu dubstep, future hiphop, uk garage e dintorni, alla scoperta dei producer più originali, eclettici e imprevedibili della scena elettronica internazionale. Un giovedì al mese da ottobre a giugno il Lanificio159 di Roma diventa la cassa di risonanza per nuove esperienze d'ascolto, tutte rigorosamente live. Sul palco arrivano producer che sperimentano una particolare zona d'ombra decentrata e giocano a ridefinire i suoni poco prima di trasformarli in avanguardia musicale. Sono artisti di nicchia, innovatori a proprio agio nel canone sonoro di oggi, che la mainstream osserva per raccoglierne costantemente i segnali (vedi alla voce Thom Yorke, Ninja Tune, FourTet). Come guardando dentro un caleidoscopio, a ogni giro di ghiera corrisponde un universo sonoro inaspettato: dalla fluidità a 90-120 bpm ogni musicista sfida le proprie macchine non per giocare con stilemi autoreferenziali, ma per forgiare nuove molecole, stringhe, sequenze ritmiche.

ARACNE
Link: http://www.facebook.com/AracneRoma
Aracne , Lanificio e Paris Rockin' propongono un concorso per artisti italiani e una mostra sul tema di 'Parigi' il sabato 22 marzo. Le opere selezionate saranno esposte negli spazi dell'Atelier.
Il Lanificio e l'associazione culturale Mercoledi da Leoni presentano Aracne, contest di pittura, scultura e fotografia rivolto ad artisti e creativi - anche non professionisti, che attraverso il coinvolgimento diretto del pubblico, del settore accademico, di soggetti privati e delle istituzioni municipali stimola la crescita di un nuovo patrimonio artistico cittadino e trasforma spazi pubblici inaspettati in ambienti espositivi permanenti. Aracne-Arti per la Città usa la metafora mitologica della tela sottile, resistente e creatrice e la reinterpreta sotto la forma di un concorso che è una piattaforma di dialogo tra artisti, opere, cittadini e istituzioni, e allo stesso tempo si pone come una moderna declinazione della "mostra" in un contesto - temporale e spaziale - non proprio.


BIGLIETTI

DAY 1 > Giovedì 20 marzo
JAMAICA + ACID ARAB + FREDDY McQUINN + MASSIMO VOCI
Prevendita : 8€ + eventuali d.p.
Ingresso : 10€

DAY 2 > Venerdì 21 marzo
AGORIA + NÔZE + RONE + BAMBOUNOU + ALEX PALETTA + MASSIMO VOCI
Prevendita : 12€ + eventuali d.p.
Ingresso : 15€

DAY 3 > Sabato 22 marzo
STWO + DREAM KOALA + EVERYDAYZ + EQUOHM + MASSIMO VOCI
Ingresso : 5€

PASS 3 DAYS
Prevendita : 20 € + eventuali d.p.

Info e prevendite: www.parisrockin.it





SUONA FRANCESE 2014

Il festival Suona francese è organizzato e promosso dall'Ambasciata di Francia in Italia e dall'Institut français Italia, con il sostegno dell'Institut français, della Fondazione Nuovi Mecenati, della Sacem, del Ministero dell'Istruzione e della Ricerca - Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica, del Ministero della Cultura e della Comunicazione francese e del Mibact italiano, e con Edison in qualità di main partner.


Maggiori informazioni su SUONA FRANCESE al sito:
http://www.institutfrancais-italia.com

Social Media:
http://www.facebook.com/Suona.francese
twitter.com/suonafrancese
#suonafrancese




Viessmann per la Cantina Mori Colli Zugna (TN)

Viessmann

per la Cantina Mori Colli Zugna (TN)

 

 

 

 

La Cantina Mori Colli Zugna è ubicata nel territorio della Vallagarina, dove la vite si diffuse in maniera sistematica già negli ultimi anni dell’800.

Entrata in funzione nel 2010, la Cantina Sociale di Mori porta la firma dello studio Andrea Tomasi e Associati ed è la più grande cantina ipogea del Trentino.


L’opera si mimetizza tra i terrazzamenti coltivati a vite delle prealpi trentine: dei 100.000 m3 soltanto 1500 emergono dalla terra, visibili ma inseriti in piena armonia nel contesto agricolo. Il grosso della nuova struttura è infatti totalmente incassato in terra ed è capace di contenere una quantità record di vino, pari a 100.000 ettolitri.  

 

Tre sono gli obiettivi dichiarati: il rispetto dell’ambiente e del paesaggio, l’ottimizzazione delle risorse energetiche e l’attuazione del ciclo produttivo “per caduta”, secondo i migliori criteri enologici.

In questo contesto, Viessmann ha fornito gli impianti per soddisfare l’enorme fabbisogno di riscaldamento e di acqua calda sanitaria dell’intera struttura.

 


GEOFILL DI ITALGREEN OTTIENE IL BREVETTO USA

Le autorità americane riconoscono l’unicità del prodotto e lo tutelano dalle imitazioni

 

 

Villa D’Adda, 28 febbraio 2014_ Italgreen ha da poco ottenuto un importante riconoscimento in ambito internazionale: il brevetto USA per il prodotto Geofill.

L’azienda bergamasca da anni investe risorse nell’ambito della ricerca, per realizzare tappeti di erba sintetica che siano sempre più performanti e, al contempo, green. Il fiore all’occhiello di questa costante attività è sicuramente Geofill, un rivoluzionario riempitivo naturale che è stato rigorosamente testato dai principali laboratori a livello mondiale ed è entrato anche ufficialmente  nel calcio professionistico italiano con ottimi feedback da parte di giocatori, allenatori e fisioterapisti. Tra le case history di maggior prestigio, ci sono lo Stadio Silvio Piola (Novara Calcio), lo Stadio Alberto Picco (Spezia Calcio), Estadio do Bessa  (FC Boavista Portogallo).

Geofill, insieme ad altri prodotti Italgreen, rappresenta inoltre una vera rivoluzione nella realizzazione di campi da gioco improntati al rispetto dell’ambiente; esso è infatti costituito da granuli organici composti in prevalenza da fibre vegetali e minerali resistenti all'invecchiamento e all'esposizione climatica, che non permettono la germinazione di vegetali infestanti e non producono fango. Geofill riduce al minimo l'abrasività, garantisce massima stabilità nelle corse e nessun movimento dell'intaso durante il rimbalzo dei palloni, non rilascia cattivi odori e mantiene la superficie di gioco fresca anche a temperature climatiche elevate.

Italgreen, la cui fama è ben nota anche all’estero, ha di recente chiesto alle autorità americane il brevetto per poter tutelare il prodotto Geofill e l’ha ottenuto, in virtù della “useful Invention” rappresentata dal prodotto.

Ha dichiarato Daniele Gilardi, il direttore marketing: “Sono incredibilmente soddisfatto per la certificazione appena ricevuta, che si aggiunge al brevetto europeo di Geofill ottenuto lo scorso anno ed alle altre certificazioni internazionali di tutti i nostri prodotti. Il brevetto americano è la dimostrazione dell’unicità dei nostri prodotti che, in virtù della loro qualità, trovano apprezzamento sui mercati internazionali”.

 

Il Profilo

Italgreen è un'azienda di Villa d'Adda (BG) che dal 1983 produce tappeti in erba sintetica interamente Made in Italy. Ricerca, innovazione e qualità sono le caratteristiche che, in trenta anni di attività, hanno reso Italgreen leader del settore, punto di riferimento per associazioni sportive professionali e dilettantistiche e, soprattutto, la prima azienda italiana che si occupa del servizio completo, dalla produzione alla posa. La profonda esperienza maturata nel settore e la specificità dei prodotti sono garanzia di alte prestazioni e durata nel tempo. Italgreen, infatti, dedica una parte importante della filiera produttiva ad un'accurata fase di test dei prodotti finiti, che permette di giungere alla perfetta rispondenza tra le aspettative della clientela e le normative vigenti in Italia e all'estero. Dal 2000, infatti, l'azienda vanta la certificazione ISO 9001, improntata sulla customer satisfaction, che permette di recepire le esigenze del cliente e proporre soluzioni ad hoc. Come risultato di questa costante ricerca, Italgreen propone oggi diverse linee di prodotti per campi da calcio, ognuno con specifiche e caratteristiche differenti, che hanno permesso all'azienda di collezionare importanti traguardi d'eccellenza:

- certificazioni di qualità rilasciate dalla Lega Nazionale Dilettanti, da Labosport, dalla SGS e da QS;

- nei primi quindi anni di attività l’azienda è arrivata a realizzazione di più di un terzo dei campi omologati LND in Italia;

- progettazione e realizzazione del primo campo da calcio in erba sintetica per una squadra di serie A;

- costruzione ed omologazione dei primi campi 100% riciclabile omologato FIGC e FIR e FIFA.

 


Pino Aprile con "Il Sud puzza" apre la rassegna "Incontri d'autore"

Pino Aprile con "Il Sud puzza" apre la rassegna "Incontri d'autore" di Vignacastrisi.

Il Sud Puzza di Pino Aprile apre domenica 2 marzo, alle ore 18.00, la terza edizione della rassegna culturale “Incontri d’autore” organizzata dal Comune di Ortelle/Assessorato alla Cultura e dal Comitato di Gestione della Biblioteca “Maria Paiano”  presso la biblioteca “Maria Paiano” di Vignacastrisi.  

Il tema che farà da filo conduttore nei 7 incontri previsti tra marzo e maggio è il Bel Paese raccontato attraverso personaggi e autori che più di altri sono stati capaci di descrivere i tanti volti che fanno del nostro un Paese unico anche per le sue contraddizioni.

Il libro di Pino Aprile è la storia di un risveglio, anzi di molti risvegli. Di occhi che si sono aperti su realtà inaccettabili, di persone che hanno potuto guardarsi le une con le altre, che si sono riconosciute e hanno deciso di fondersi in comunità. È la storia di una decisione che ne ha portate con sé molte altre, e che si riassume in un grido di protesta: “non vogliamo sopportare più”. E sono molte le cose che non vogliono sopportare più, il ricatto “o salute o lavoro” che per decenni ha avvelenato Taranto nell’indifferenza generale, i veleni della “monnezza” proveniente da molte zone d’Italia e accumulata in Campania, veleni che si infiltrano nella terra, che uccidono il cibo e le persone, ma che arricchiscono la camorra e tutti quelli che fanno affari con la criminalità organizzata, il pizzo che bisogna pagare ai soliti noti per riuscire a lavorare. In un’indagine appassionata Pino Aprile ci apre una finestra su un Sud al di fuori dei luoghi comuni, su persone che agiscono, si spendono, rischiano, indifferenti al pericolo, al ricatto, alle minacce.

Come Lella Ottaviano, commerciante, la prima che ha avuto il coraggio di denunciare i camorristi che esigevano il pizzo e che ha reso Ercolano una città libera, e don Maurizio Patriciello, diventato una guida per le associazioni che vogliono liberare la piana del Volturno dai veleni che l’hanno trasformata in un inferno, e Giuseppe Di Bello, tenente della Polizia provinciale in Lucania, la cui vita viene demolita per aver osato denunciare l’inquinamento di un lago, causato da infiltrazioni di petrolio. Le storie che ci racconta sono avvincenti come un romanzo, l’affermazione di un riscatto che diventa sempre più vicino.

Pino Aprile
È stato vicedirettore di Oggi e direttore di Gente, ha lavorato in televisione con Sergio Zavoli nell'inchiesta a puntate Viaggio nel sud e a Tv7, settimanale di approfondimento del TG1.
 È autore di libri tradotti in più lingue come Elogio dell'errore, Elogio dell'imbecille e Terroni. Ha diretto il mensile Fare vela e ha scritto alcuni libri sul tema, come Il mare minore, A mari estremi e Mare, uomini, passioni. Nel marzo 2010 ha pubblicato il libro Terroni che è diventato un bestseller, con 250.000 copie vendute. Ha scritto per piemme “Giù al sud perché i terroni salveranno l’Italia” , “Mai più terroni”

"Un Carnevale Partecipato, Ecosostenibile e Biodiverso". Scurcola Marsicana, 2 marzo 2014

Scurcola Marsicana-Domenica 2 Marzo 2014

Una Cipolla…di Coriandoli: Carnavale, Ji Mascari e la Santa Identità  
Un  Carnevale Partecipato, Eco-Sostenibile e Biodiverso



Domenica 2 Marzo 2014, tra le festosità dei tanti carnevali marsicani e nazionali, torna nel Comune di Scurcola Marsicana, Un Carnevale EcoSostenibile e Biodiverso. E torna in virtù di una recente dichiarazione di intenti che, nei fatti, ha definito una rinnovata collaborazione tra l’amministrazione del suddetto comune marsicano e l’Istituto di Ricerche MondiVivo che ha promosso e diretto culturalmente la manifestazione.
Il percorso che ha portato all’evento -  EcoSostenibile e Biodiverso - è stato, così come nelle prime due edizioni (2009/2010) realizzate a Tagliacozzo, un percorso partecipato, il che ha permesso il coinvolgimento dell’intera comunità nella attiva realizzazione della festa. L’obiettivo dell’iniziativa, organizzata dalla Nuova Pro-Loco di Scurcola Marsicana è, innanzitutto, quello di riflettere e far riflettere sull’importanza del processo partecipativo e  sul significato, sul valore, sui segni e sui simboli della nostra identità, dell’identità del nostro territorio… portate in processione. Oltre lo stemma cittadino, quindi,  la Cipolla Scurcolana, poi eletta la principessa della festa:  una  cipolla Biodiversa, l’ecotipo di Scurcola, che racconta l’identità profonda ed antica, ma anche attuale e di prospettiva del nostro territorio. Ecco il perché del titolo della manifestazione: Una Cipolla…di Coriandoli: Carnevale, Ji Mascari e la Santa Identità / Un  Carnevale Partecipato, Eco-Sostenibile e Biodiverso.
Abbiamo accettato con grande piacere la proposta di MondiVivo di  lavorare sulla Biodiversità e sulla EcoSostenibilità,  anche attraverso una festa al carnevale dedicata. Con l’Istituto – spiega il Sindaco di Scurcola, Vincenzo Nuccetelli  - siamo oggi insieme e  nuovamente impegnati a dare slancio ad una visione nuova del territorio anche supportando lo sviluppo di quella sperimentazione negli anni articolata sul nostro comprensorio proprio dall’Istituto medesimo. La manifestazione  oggi programmata  non è allora iniziativa isolata, ma si iscrive in un più ampio quadro di azioni che certamente delinea e segna possibili vie di uscita dalla crisi che sta investendo anche la Marsica. In questo senso i risultati della suddetta sperimentazione sono stati chiari. Con MondiVivo vogliamo, allora, continuare ad essere contemporanei rispetto l’attuale dibattito  sullo sviluppo. Questo, articolando ulteriori proposte ed attività  di innovazione anche relative alla sana alimentazione. Lo spazio esiste, allora perché non provare a riempirlo con le qualità del nostro territorio?”
Il progetto ha trovato risposta in numerose strutture, associazioni, istituzioni, famiglie, e singoli cittadini…nell’intera comunità. Tra le adesioni, quelle dell’Istituto Comprensivo “G. Di Girolamo” di Magliano dei Marsi, del Complesso Bandistico Città di Scurcola Marsicana, della Schola Cantorum “Vincenzo De Giorgio”, della Confraternita del Suffragio, del Mercatino MondiVivo. Mediapartner: Terremarsicane.it. 
Il programma avrà inizio alle 15.30, in Piazza Risorgimento. Di qui muoverà il corteo, portando in processione per la cittadina il manufatto della Cipolla e lo Stemma ittadino quali “identità possibili” di una collettività. Al  seguito musica e Ji Mascari delle diverse epoche e coriandoli. Musica…coriandoli e, evento nell’evento, Scatti di Carnevale, con le foto più belle….da guardare!
Chiuderà la festa una cena collettiva presso la sala della Confraternita del Suffragio: brindando alla nascita della nuova maschera - Principessa Cipolla - si darà avvio a un nuovo progetto di educazione alimentare…
I “menù serviti” sia durante il corteo, sia nella cena (aperta a chi prenota), saranno allora menù, cucinati dalle diverse generazioni, costruiti con le antiche ricette e a partire dalle produzioni dell’Agricoltura e dell’Allevamento Contadini e Biodiversi. Saranno utilizzate le antiche farine abruzzesi (la Solina) per frappe e castagnole e per i primi piatti e per la zuppa cucinata dal Cuoco Custode Abate Mar(z)io Brigante (Direttore Culturale della Cantina del Brigante); con il secondo piatto, prelibato momento di chiusura, i palati potranno assaporare la frittata rognosa preparata con carni nostrane. Ma anche altro.
E la parole fine con l’atto propiziatorio: il rogo (?) di Carnevale, dei manufatti…la ritualità rispettata!

INFO:   
e-mail: mondivivo@yahoo.it; cell. 3460373302 / 3287824406
Profilo Facebook : Tibur MondiVivo;  Pagina Facebook: Mercatino MondiVivo                              

Inflazione, l'agricoltura "frena" la corsa, ma il carrello della spesa è sempre più vuoto

La Cia segnala un evidente calo congiunturale dei prezzi di verdure (-4,6%) e della frutta (-1%). La crisi, però, continua a mordere i consumi alimentari: flessione nelle vendite dei derivati dei cereali (-5,2%), della carne (-1,7%), di latte e yogurt (-7,9%), di pesce (-13,2%), di olio extravergine d’oliva (-5,8%).

 

L’agricoltura “frena” la corsa dell’inflazione. Il netto calo congiunturale dei prezzi di verdura e frutta (rispettivamente del 4,6 per cento e dell’1 per cento) ha contribuito a contrastare i rincari dei prodotti dell’agroalimentare, ma il carrello della spesa resta sempre vuoto, con un calo dei consumi che ormai si è attestato, in valore, al 4 per cento. E’ quanto segnala la Cia-Confederazione italiana agricoltori a commento dei dati provvisori Istat di febbraio.

            La crisi economica -avverte la Cia- “morde” sempre di più le tavole degli italiani, che sono costretti a una dura “spending review” casalinga. Così sei famiglie su dieci sono state obbligate a cambiare gli acquisti dei prodotti alimentari; mentre il 50 per cento ha ridotto decisamente la spesa. Il 34 per cento (7,4 milioni) ha optato ormai per prodotti “low-cost” o di qualità più bassa e il 28 per cento (6,5 milioni) ha ammesso di rivolgersi quasi esclusivamente ai discount.

            Nel 2013 i consumi alimentari -afferma la Cia- hanno così continuato a subire un duro colpo. I derivati dei cereali (pasta, pane, biscotti) sono calati, in valore, del 5,2 per cento, latte e yogurt del 7,9 per cento, i formaggi dell’1,9 per cento, i prodotti ittici addirittura del 13,2 per cento, verdure e ortaggi del 2,6 per cento, la frutta del 2,9 per cento, l’olio extravergine d’oliva del 5,8 per cento, la carne dell’1,7 per cento.

            Gli italiani sono diventati così attenti a economizzare che oggi quasi due famiglie su cinque sono tornate a fare la “scorta alimentare” come ai tempi di guerra ed è aumentato il tempo dedicato alla spesa -sottolinea la Cia-. Dopo anni di dispense minime e acquisti quotidiani o settimanali, il bisogno di risparmiare ha allungato i tempi davanti allo scaffale del supermercato, con il 65 per cento degli italiani che compara prezzi e punti vendita con molta più attenzione rispetto al passato. 

Codacons su Istat disoccupazione


LAVORO: ISTAT; NEL 2013 3,1 MLN DISOCCUPATI (+13,4%)

 

CODACONS: DATI DISASTROSI, GOVERNI INCAPACI. PEGGIO DI NOI SOLO SPAGNA, GRECIA E PORTOGALLO

 

 

“Disastrosi” per il Codacons i dati diffusi oggi dall’Istat secondo cui i disoccupati in Italia hanno raggiunto nel 2013 quota 3,1 milioni con un aumento del 13,4% rispetto al 2012.

“Questi numeri attestano come i governi che si sono susseguiti negli ultimi anni abbiano fallito clamorosamente, dimostrandosi del tutto incapaci di risollevare le sorti del nostro paese – spiega il Presidente Carlo Rienzi – L’Italia si conferma fanalino di coda in Europa sul fronte del lavoro: peggio di noi hanno fatto solo Spagna, Grecia e Portogallo”.

“Il dato sulla disoccupazione avrà forti ripercussioni anche nel corso del 2014 sull’economia nazionale, perché senza lavoro si riduce il potere d’acquisto delle famiglie con conseguenze drastiche sul fronte dei consumi, che caleranno quest’anno del -0,8% ” – conclude Rienzi

 


Insetticidi: loro applicazione ed effetti in aree antropizzate"

Tavola Rotonda – Conferenza Stampa

 

“Insetticidi: loro applicazione ed effetti in aree antropizzate”

 

L'evento si terrà a Roma  nella Sede Centrale del C.N.R. - Consiglio Nazionale delle Ricerche, Piazzale Aldo Moro 7, Venerdì 7 marzo 2014 - dalle ore 10.30 alle ore 13.00

 

Poiché è ormai consuetudine spargere gli insetticidi nell’ambiente, procedendo per routine, senza avere approfondito i costi ambientali, i rischi sanitari e gli effettivi risultati che si ottengono, nell’incontro verranno comunicati gli ultimi dati scientifici relativi alle principali sostanze utilizzate nella lotta agli insetti “nocivi”, tra i quali Aedes Albopictus, la ormai stanziale Zanzara tigre, e saranno suggerite le corrette metodologie di intervento.

 

Per la prima volta in Italia verrà presentato un documento riguardante la corretta applicazione di ognuno dei prodotti chimici maggiormente usati nelle strade, nei giardini, nei luoghi pubblici e nelle case, e saranno aggiornate le informazioni scientifiche già comunicate  nei due Convegni, sullo stesso tema, tenutisi  in passato, sempre al CNR. 

 

L’argomento è di estrema importanza, ma sottovalutato e poco conosciuto.

Per chiarire i dubbi e rispondere alle sempre più pressanti istanze della società, occorrerà quindi un’ampia diffusione mediatica, in modo da orientare sia le Istituzioni pubbliche che i privati cittadini, verso il corretto impiego degli insetticidi di sintesi.





--
Redazione del CorrieredelWeb.it


A MAGGIO TORNA FISH & CHEF E CONQUISTA TUTTA LA RIVIERA

 

A MAGGIO TORNA  FISH & CHEF E CONQUISTA TUTTA LA RIVIERA

 

Dall’1 al 6 maggio un mare di proposte sulla sponda del lago di Garda con le cene stellate firmate da 

Luigi Taglienti, Mauro Uliassi, Felice Lo Basso, Alberto Tonizzo, Anthony Genovese,  Leandro Luppi, Giuseppe D’Aquino,  Stefano Baiocco, Gionata Bignotti, Paolo Cappuccio e Andrea Costantini

 

Partirà da Malcesine, meta raccontata da Johann Wolfgang Goethe e dipinta da Gustav Klimt, massimo esponente del secessionismo austriaco, nell’estate del 1913; toccherà alcune delle più belle località della riviera, da Garda a Peschiera, passando per Cavaion Veronese e  Bardolino; racconterà, grazie alla maestria di chef stellati, i prodotti ittici del territorio lacustre e l’enogastronomia della sponda veronese del Lago di Garda. Tutto questo è Fish & Chef, in programma dall’1 al 6 maggio 2014, un evento itinerante che diventerà l’occasione per scoprire cittadine e panorami che nel 2012 hanno registrato 12 milioni di presenze.  La manifestazione farà scoprire eccellenze come il pesce di lago (nel Garda si contano oltre 40 varietà, dalla  trota al  raro e delicato carpione), l’Olio Extravergine di Oliva Dop del Garda, la carne Garronese Veneta, l’asparago di Rivoli, il radicchio di  Verona, il riso Vialone Nano, i formaggi del monte Baldo e i vini: Bardolino, Valpolicella, Lugana, Custoza e Garda Doc.

 

LE DATE.  Fish & Chef prenderà il via giovedì 1 maggio,  con il concerto aperitivo che si terrà al palazzo dei Capitani di Malcesine, alle ore 11.00. Dopo il brindisi iniziale sarà la volta della prima cena stellata, alle ore 20.00, che andrà in scena all’hotel Bellevue San Lorenzo 4* dove gli appassionati gourmet potranno lasciarsi stupire dalla creatività dello chef  Luigi Taglienti del ristorante Trussardi alla Scala  di Milano con la sua stella Michelin.

Il 2 maggio, la manifestazione farà tappa a Garda. Qui, all’hotel Regina Adelaide, sarà  ospite lo chef Alberto Tonizzo, del ristorante Al Ferarut di Rovignano di  Udine che farà brillare la sua stella Michelin. 

Il 3 maggio si tornerà a Malcesine, all’Hotel Baia Verde 4*,  con la cena cura dallo chef  Felice Lo Basso del ristorante Alpenroyal  di Gardena (1* Michelin).

Il 4 maggio continuerà il tour alla scoperta delle località che circondano il lago. A Cavaion Veronese, all’ Hotel Villa Cordevigo Wine Relais 5*,  sarà la volta di Anthony Genovese del ristorante Il Pagliaccio di Roma (2* Michelin) .

Il 5 maggio Fish & Chef si sposterà a Bardolino.  All’Hotel Aqualux 4*, ci sarà ai fornelli Mauro Uliassi del ristorante Uliassi di Senigallia (2* Michelin).

Il 6 maggio serata conclusiva a Peschiera. Questa volta toccherà agli stellati del lago interpretare i prodotti tipici del loro  territorio. All’Hotel Corte Cavalli 4*, l’appuntamento sarà con una cena preparata a 12 mani. Fianco a fianco lavoreranno il cucina: Leandro Luppi del ristorante Vecchia  Malcesine  (1* Michelin), Giuseppe D’Aquino del ristorante Oseleta dell’Hotel Villa Cordevigo Wine Relais (1* Michelin),  Stefano Baiocco del ristorante Villa Feltrinelli di Gargnano (2* Michelin) Gionata Bignotti del ristorante La Rucola di Sirmione (1*), Paolo Cappuccio del ristorante Casa degli Spiriti di Costermano (1*) e Andrea Costantini del ristorante  Regina Adelaide di Garda.     

La kermesse amplierà dunque  le sue location, trasformandosi in un’occasione per conoscere uno degli angoli più belli dell’Italia, la sponda orientale del Lago di Garda, resa affascinante da quello specchio naturale che riflette cittadine uniche e  il Monte Baldo,  anch’esso ricco di prodotti da non perdere per chi ama la buona tavola.

 

LE COSE DA NON PERDERE. A Malcesine anche una semplice passeggiata in montagna acquista un sapore particolare: grazie alla “Funivia delle nuvole”, le cui cabine sono rotanti, in dieci minuti dal centro di Malcesine si raggiunge la vetta del Monte Baldo (1800 – 2218 m slm). Una splendida terrazza naturale affacciata sul Lago di Garda, conosciuta come  giardino d'Europa per via del grande patrimonio floristico, che propone lo spettacolo di una cittadina ricca di scorci panoramici da non perdere . Da visitare, sempre a Malcesine, anche il Castello Scaligero che fu edificato alla metà del 1° Millennio. Nel 1786 vi soggiornò Goethe, per questo all’interno si trovano  alcuni disegni che realizzò durante il suo Viaggio in Italia. Oggi il Castello è una delle location più gettonate al mondo per la celebrazione di matrimoni.

Cassone è una suggestiva frazione di Malcesine, un cinquecentesco centro storico intatto e uno dei porti antichi più romantici del lago.  Vi ormeggiano antiche barche e vi ha sede il Museo del Lago e della Pesca che ripercorre la storia di questo mestiere. 

Bardolino merita di essere visitata per le bellezze naturali del lago, per la bellissima campagna e le colline retrostanti, per il fascino del suo centro storico e per la sua passeggiata sul lago. 

Cavaion Veronese si trova nell'entroterra gardesano orientale. La località offre al turista un panorama collinare ricco di vigneti e di oliveti ma altrettante attrattive artistiche e testimonianze archeologiche, dalle ville e corti ai monumenti architettonici, alcune attrezzature sportive e ricreative con un parco acquatico; un turismo culturale, rurale ed enogastronomico.

Nonostante la sua modesta estensione, anche Garda è un comune ricco di attrattive ambientali, storiche e turistiche. Nella parte meridionale troneggia la sua Rocca, a nord il monte Luppia, e dal lungolago verso la spiaggia, si raggiunge punta San Vigilio, una delle meraviglie della zona.  La sua splendida villa sorge in mezzo ad un giardino ricco di piante ornamentali, di statue marmoree e di lapidi di gusto rinascimentale, la chiesetta dedicata a San Vigilio, la sua storica locanda, il porticciolo, e la Baia delle Sirene, di singolare bellezza.

Peschiera sorge in uno dei luoghi più panoramici del lago. Questa località offre strutture alberghiere rinomate, con attrazioni turistiche e sportive, con numerosi parchi divertimento, con un patrimonio architettonico importante e una gastronomia ricca di piatti caratteristici.  Per gli amanti dello sport non mancano poi gli itinerari alla scoperta dell'entroterra ricco di vigneti o la natura rigogliosa della valle del Mincio.

 

Seguiteci anche sui social network: #FishAndChef - @FishAndChef

Informazioni per il pubblico:  www.fishandchef.it

Le prenotazioni per le cene e i pernottamenti  devono essere effettuate direttamente negli alberghi.



--
Redazione del CorrieredelWeb.it


Storia e iter professionale di Vito Gamberale su Executive Manager, portale dedicato ai grandi professionisti dell’economia italiana

Il profilo di Vito Gamberale su Executive Manager presenta una breve biografia del CEO di F2i, alcuni articoli sulle sue attività nel fondo, immagini, video e i link alle altre risorse online

Amministratore Delegato di F2i, fondo di investimenti nel settore delle infrastrutture, Vito Gamberale si è costruito nel corso degli anni una carriera di alto livello nel panorama economico italiano. Visita il suo profilo su Executive Manager, portale dedicato alle eccellenze del nostro Paese.
Vito Gamberale, Amministratore Delegato F2i

L'esperienza manageriale di Vito Gamberale

Laureatosi in Ingegneria Meccanica nel 1968 all'Università La Sapienza di Roma, Vito Gamberale è stato anche assistente alla cattedra di Impianti Meccanici, prima di cominciare il suo percorso lavorativo in ANIC, partecipata del Gruppo Eni. Dopo esperienze altamente formative in IMI (Istituto Mobiliare Italiano) e in GEPI (Società per le Gestioni e Partecipazioni Statali), negli anni '80 diventa uno dei principali artefici della privatizzazione di alcune società del Gruppo Eni differenti rispetto al Core Business della Holding. Gli anni '90 sono quelli del suo approdo in Telecom come Amministratore Delegato: in questo periodo contribuisce alla diffusione massiva della telefonia mobile in Italia e al consolidamento di TIM come leader mondiale del settore. Nel 2000 Vito Gamberale diventa CEO di Autostrade e in sei anni trasforma la società in una multinazionale, con conseguente aumento dell'EBITDA da 1 a 2 miliardi di euro. Nel 2007 costituisce F2i, fondo di investimenti nel comparto infrastrutturale responsabile delle acquisizioni (totali o di alcune quote) di società quali Alerion, Enel Rete Gas, Metroweb, Sagat e SEA.

Executive Manager: il profilo di Vito Gamberale

Executive Manager raccoglie le biografie e una serie di risorse online dei principali protagonisti dell'economia italiana. Tra i vari profili c'è anche quello di Vito Gamberale, professionista con un'esperienza consolidata in importanti società quali Telecom, Autostrade e F2i. Oltre alla biografia, il canale web presenta diverse sezioni dedicate al manager: dagli articoli relativi alle sue attività nel fondo ai video esplicativi; dalle immagini all'elenco delle altre risorse online a lui dedicate.
Per maggiori informazioni, visita il profilo di Vito Gamberale sul portale Executive Manager.

Comunicato Stampa: Cisco Security presenta una soluzione per il rilevamento e il controllo delle applicazioni open source

                                                                       Comunicato Stampa


Cisco Security presenta una soluzione per il rilevamento e il controllo delle applicazioni open source

Il linguaggio OpenAppID è uno strumento con cui la community di sviluppatori può realizzare in tempi brevi degli strumenti per il rilevamento e il controllo delle applicazioni

 

Milano, 28 febbraio 2014 - Cisco abbraccia la potenza dell'open source e della comunità di sviluppatori offrendo la possibilità di creare e integrare nuove funzionalità open source di rilevamento delle applicazioni nel suo motore Snort, con il rilascio di OpenAppID. Il rilevamento e il controllo delle applicazioni open source consente agli utenti di creare, condividere e implementare il rilevamento di applicazioni personalizzato in modo che possano affrontare le nuove minacce basate su app più rapidamente possibile.

 

Il nuovo linguaggio di rilevamento orientato alle applicazioni OpenAppID di Cisco consente il rilevamento e il controllo open source delle applicazioni. OpenAppID, infatti, fornisce visibilità delle applicazioni, accelera lo sviluppo di strumenti per il rilevamento delle applicazioni, e controlla e favorisce la condivisione di tali strumenti all’interno della comunità per ampliare ulteriormente la protezione. Dal momento che nuove applicazioni vengono sviluppate e introdotte negli ambienti aziendali a un ritmo senza precedenti, questo nuovo linguaggio fornisce agli utenti una maggiore flessibilità per controllare le applicazioni nuove o personalizzate direttamente sulla rete. OpenAppID è particolarmente rilevante per le organizzazioni che utilizzano applicazioni verticali personalizzate o specializzate e quelle che operano in settori altamente regolamentati, che richiedono i massimi livelli di identificazione e controllo.


"Come utenti Snort di vecchia data, apprezziamo la flessibilità, trasparenza e controllo che gli strumenti open source ci danno per proteggere al meglio tutto il nostro ambiente", ha dichiarato Kevin A. Kerr, Chief Information Security Officer e Senior Advisor, Risk Management di Oak Ridge National Laboratory. "Mentre i sistemi proprietari ci obbligano ad aggiornare i cicli e le priorità, i sistemi open source ci permettono di personalizzare la protezione a nostro piacimento. Fornendo uno strumento per il rilevamento e controllo delle applicazioni alla community open source, Cisco sta dando agli utenti la possibilità di creare strumenti per il rilevamento delle applicazioni personalizzati in grado di contrastare le nuove minacce in tempo reale."


OpenAppID accelererà ed estenderà la portata delle funzioni di rilevamento delle applicazioni, facilitando la condivisione e la creazione di nuovi strumenti di rilevamento delle applicazioni tramite la community open source, anche grazie alle seguenti funzionalità: 

·        Rilevamento e reportistica sull’utilizzo delle applicazioni: OpenAppID consente agli utenti di Snort di utilizzare i nuovi rivelatori OpenAppID per rilevare e identificare le applicazioni utilizzate e realizzare report sull'uso delle stesse
   Analisi del contesto applicativo integrato con analisi degli eventi di intrusione alla rete: fornendo una visione del contesto a livello di applicazione e una visione relativa agli eventi di sicurezza, OpenAppID aiuta a migliorare l'analisi e la rapidità della fase di ripristino.
   Rilevamento e controllo delle Applicazioni personalizzabile ‑ OpenAppID consente a Snort di bloccare o di avvisare in merito al rilevamento di alcune applicazioni specifiche. Questo aiuta a ridurre ulteriormente i rischi in una visione globale delle minacce.

 

"L'open source è molto importante perché crea una reale collaborazione e fiducia tra i vendor e gli esperti che hanno il compito di affrontare le minacce avanzate e aggressive,” ha dichiarato Martin Roesch, creatore di Snort e Vice President e Chief Architect si Cisco Security Business Group. “Grazie alla visibilità e controllo open source delle applicazioni, Cisco sta consentendo alla comunità open source di creare soluzioni tecnicamente superiori per contrastare le minacce alla sicurezza più rare e più complesse."

 

Inoltre, Cisco sta fornendo una versione specifica del motore Snort che include il nuovo preprocessore OpenAppID. In tal modo la comunità Snort può iniziare a lavorare con OpenAppID per realizzare strumenti per il rilevamento delle applicazioni. Incluso nel prossimo rilascio generale di Snort, il preprocessore abilitato OpenAppID supporta le seguenti funzionalità: 

  •      Rilevamento delle applicazioni sulla rete
  •      Report sulle statistiche di utilizzo delle applicazioni (traffico)
  •      Blocco delle applicazioni secondo le policy
  •      Ampliamenti alle regole del linguaggio Snort per consentire di specificare le applicazioni
  •      Segnalazione di un "App Name" insieme agli eventi IPS 

Inoltre, una biblioteca di oltre 1.000 rilevatori OpenAppID sarà disponibile gratuitamente attraverso la community Snort all’indirizzo http://www.snort.org. Ogni membro della comunità potrà contribuire aggiungendo ulteriori elementi, comprese le applicazioni personalizzate di utenti finali che non sono disponibili sul mercato.

 

L'impegno di Cisco nei progetti di sicurezza open source, tra cui Snort e ClamAV, dà a utenti e sviluppatori la possibilità di collaborare per rafforzare le loro soluzioni, dimostrando capacità tecnica e fornendo una protezione tempestiva dalle minacce. L'acquisizione di Sourcefire ha rafforzato tale contributo di Cisco alle comunità di sviluppatori open source.

 

Snort
Snort® è un IDS/IPS (intrusion prevention and detection system) di rete open source network sviluppato da Sourcefire. Unendo i vantaggi dell’analisi basata su firme, protocollo e anomalie, Snort è la tecnologia IDS/IPS più utilizzata a livello globale. Con milioni di downloads e circa 400.000 utenti registrati, Snort è diventato in effetti lo standard per l’IPS.

 

Ulteriori Risorse:

Segui Cisco Italia su:

Facebook page: http://www.facebook.com/CiscoItalia

Twitter: http://www.twitter.com/CiscoItalia

Youtube: http://www.youtube.com/CiscoItalia

LinkedIn: http://www.linkedin.com/groups/Cisco-Italia-2699921

Google +: http://plus.google.com/105977579777127967061

 #

Cisco
Cisco (NASDAQ: CSCO) è il leader mondiale del settore IT che aiuta le aziende a cogliere le incredibili opportunità offerte dal futuro, connettendo ciò che prima non era connesso.
Per ulteriori informazioni visita il sito http://thenetwork.cisco.com.

 Ufficio Stampa

Cisco

 

Prima Pagina Comunicazione

Marianna Ferrigno, Giulia Quaglieri

Tel: 800 787 854 

email: pressit@external.cisco.com

Marzia Acerbi, Benedetta Campana

Tel: 02/91339811

email:ciscocorporate@primapagina.it

News alert: Un nuovo premio di settore per Easynet Global Service

 

Un nuovo premio di settore per Easynet Global Services

 

Milano, 28 Febbraio 2014 - Easynet Global Services ha ricevuto un nuovo premio di settore: Polycom, Inc. (Nasdaq: PLCM), leader globale nelle soluzioni di video collaborazione basata su standard, ha infatti indicato Easynet come “Polycom Cloud Solution Provider of the Year”.  Tale premio è un riconoscimento per l’impegno costante di Easynet nel fornire soluzioni integrate supportate da un eccellente customer service. 

 

Polycom ha premiato i vincitori in base a criteri di esecuzione, performance, customer success, risultati di business e per l’impegno generale nel collaborare allo sviluppo di soluzioni innovative. Easynet ha lavorato a stretto contatto con Polycom fin dall’introduzione sul mercato della prima soluzione di Videoconference HD nel 2007. Da allora Easynet ha sviluppato il suo portfolio di servizi video fino a includere soluzioni cloud-delivered, hosted e video-as-a-service, per incontrare le mutevoli necessità di business dei propri clienti. Nel luglio dello scorso anno, Easynet ha annunciato la propria nuova piattaforma cloud che integra per la prima volta in assoluto Microsoft Lync e Office 365 con la tecnologia di meeting virtuali di Polycom.

 

"In un mercato in continua e rapida evoluzione,” ha dichiarato Mike Conlon, Vice President of Worldwide Channels di Polycom, “è essenziale avvalersi di partner come Easynet in grado di aiutarci a soddisfare i bisogni di business dei nostri clienti con soluzioni all’avanguardia e in grado di adattarsi alle esigenze dei clienti."

 

“Per Easynet si tratta di un eccellente risultato,” ha commentato Mark Thompson, CEO di Easynet Global Services, “che ribadisce ancora una volta la nostra eccellenza fra i fornitori mondiali di servizi gestiti”.

 

A proposito di Easynet Global Services

 

Easynet Global Services è un fornitore di infrastrutture Cloud gestite. Ha clienti, collaboratori e uffici in tutti i continenti e integra la copertura globale con competenze locali, per fornire un servizio personalizzato ai propri clienti in tutto il mondo. Tra i clienti di Easynet figurano EDF, Sage, Yakult, Transport for London, Bridgestone, e Q-Park.

 

L'impegno di Easynet nel fornire un servizio eccellente ha ottenuto diversi prestigiosi riconoscimenti del settore, tra cui European Service Provider of the Year 2013 e HP Best Joint Engagement Award 2013.

 

Nel dicembre 2013, Easynet si è fusa con MDNX. L’unione di Easynet e MDNX porta notevoli benefici ai clienti e ai dipendenti di entrambe le aziende. MDNX può sviluppare ulteriormente il proprio business al di fuori del Regno Unito, stabilendo una forte presenza in Europa, mentre Easynet può avvantaggiarsi della forza e della grande reputazione di MDNX nel settore pubblico, oltre che dell’imponente e strutturata back office automation, dei sistemi aziendali e del modello di business di integrazione carrier.

Per maggiori informazioni visitate il sito: www.easynet.com/it.

 

Seguici su Twitter @easynet e LinkedIn Easynet Global Services

 

  Per informazioni:


Easynet Global Services Italia

Danila Sorvillo

Viale Fulvio Testi, 7

20159 Milano

Tel.: 02 30301500

pr@it.easynet.net

 

Prima Pagina Comunicazione
Benedetta Campana – Tania Acerbi
Piazza Grandi, 19
20129 Milano
Tel.: 02 91339820
benedetta@primapagina.it
tania@primapagina.it

 

Caltagirone: Carnevale alla CTA di S.Pietro ; “una rivalsa verso la disabilità mentale”



Si ripete anche quest’anno il  Carnevale  della  Comunità Terapeutica Assistita di Santo Pietro (frazione di Caltagirone). La manifestazione che si è svolta il 27 febbraio 2014 presso il CTA di Santo Pietro, centro di riabilitazione Psichiatrica Pubblica facente parte del Modulo di Salute Mentale di Caltagirone – Palagonia, retto dal Direttore Gaetano Interlandi ed incastonato nell’ambito del più ampio Dipartimento di Salute mentale dell’Asp di Catania retto invece dal Dott. Giuseppe Fichera. La struttura già oggetto di attenzione da parte di Rai 3 è caratterizzante nel territorio per una moderna concezione di riabilitazione della disabilità mentale volta alla riduzione dell’uso dei farmaci e votata al reinserimento nella normale vita quotidiana. La sua presenza nel territorio ha compiuto 20 anni è stata aperta infatti nel 1994 e rappresenta l’unica struttura pubblica dedicata alla riabilitazione del catanese. Tra i dirigenti medici che ogni giorno si impegnano verso la reale riuscita dei vari progetti la Dott.ssa Maria Grazia  Sotera  responsabile dell’U.O.S  CTA ed il Dott. Salvatore Aprile ,Dirigente medico. Molte le attività che in questa struttura pubblica tendono a favorire  il reinserimento sociale e familiare dei disabili, tra queste possiamo indicare il giardinaggio,il laboratorio di falegnameria,le attività sportive, le attività gastronomiche, le attività di shopping presso la vicina Caltagirone e presso i centri commerciali di Catania, non mancano i laboratori della ceramica e le manifestazioni correlate alla presentazione delle opere costruite dalle stesse mani dei disabili. La manifestazione carnevalesca, svoltasi il 27 febbraio, si incastona in questo concetto riabilitativo e coinvolge ogni anno tutti gli utenti e gli operatori che provengono dalle strutture private e dalle case alloggio del calatino e della vicina Niscemi. Tra le maschere più quotate Papa Bergoglio, accompagnato da una schiera di Cardinali , e dal Diavoletto sibillino, presente Berlusconi in versione sportiva, Crudelia de Mon e tanti giullari con le più disparate parrucche colorate. Presenti all’evento centinaia di persone che si sono allietate con i balli di gruppo organizzati dalla perfetta regia di Antonio Caraci e dalle sue Topoline. Tra le cooperative sociali che hanno partecipato all’evento,  la cooperativa Arcoiris (Caltagirone), la Cooperativa Led (Niscemi). La manifestazione è stata inoltre sponsorizzata dall’associazione  A. SI. EUR di Caltagirone che ha fornito gli addobbi e le locandine , presente in sua rappresentanza Sabina Morales. Tra gli altri era anche presente Maurizio Cirignotta , presidente della nota associazione di Gela  Movimento Polo Oncologico Onlus. La manifestazione ha avuto il suo Cloud verso le 23.00 quando si sono aperte le porte della chermesse gastronomica prodotta dagli operatori e dai disabili, una varietà di prodotti e di leccornie presenti  sui tavoli ii cannoli siciliani , le pizzette multicolore e le chiacchiere con cioccolato. Gli organizzatori nella parte finale si sono dati appuntamento al prossimo carnevale 2015.


                                                                                                            Di Maurizio Cirignotta   

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Follow by Email